Criticità per le persone con disabilità, Giampietro: “L’estate è per tutti, l’estate è di tutti”

[epvc_views]

Dichiarazione del Garante regionale dei Diritti delle Persone con Disabilità Antonio Giampietro.

“Le persone con disabilità non necessitano solo e soltanto di un’assistenza socio-sanitaria, che va comunque garantita attraverso l’attuazione dei LEA (livelli essenziali di assistenza): essi hanno il diritto di sentirsi cittadini tra i cittadini e farsi riconoscere nella società come tali», è perentorio Antonio Giampietro, Garante regionale pugliese dei diritti delle persone con disabilità, all’entrata nel vivo di una stagione estiva che si annuncia ricca di impegni, ma anche di possibili criticità per i più fragili.

In questo contesto assume un valore sociale fondamentale la possibilità di fruire di attività culturali e di godere delle opportunità che ci offre il nostro territorio nel tempo libero. Ottocento chilometri di spiagge rappresentano un’occasione turistica importante, che deve essere rivolta a tutti, ivi comprese le persone con disabilità, il cui diritto di andare a mare non può essere ostacolato dalla mancanza di accessibilità dei luoghi e delle spiagge. Per le persone con disabilità, la possibilità di fruire delle spiagge influisce sulla propria condizione fisica e mentale, perché essa permette di migliorare la propria condizione di salute psicofisica e condividere un momento ricreativo con gli altri».

Per consentire tutto ciò, ritengo necessarie due azioni, la prima consiste nel rendere le spiagge accessibili seguendo criteri ben definiti, come ingresso accessibile, bagni, docce e spogliatoi attrezzati per disabili, passerelle e piazzole idonee, rampe di accesso e tutta una serie di arredi customizzati su esigenze particolari. La seconda nel prevedere, da parte dei Comuni che affidano i servizi su spiaggia a enti del terzo settore, la presenza di operatori, sia che si tratti di professionisti, sia di volontari, che vengano idoneamente formati.

Per questo motivo, invito i Comuni a prendere atto di questa fondamentale esigenza, al fine di garantire a tutti e a ciascuno, anche fruendo degli avvisi della Regione Puglia disponibili, l’esercizio effettivo di questo diritto. Ed esorto, altresì, gli operatori privati, gestori dei lidi in concessione, a tener presente queste esigenze che appartengono a molte persone ed a seguire queste indicazioni per il benessere di tutti, perché l’estate è di tutti”.

News dal Network

Promo