Ex carabiniere ucciso davanti al figlio di 11 anni, confermato l’ergastolo

[epvc_views]

È stata conferma la condanna all’ergastolo per l’uomo di 72 anni di San Donaci, accusato dell’omicidio di Silvano Nestola, il maresciallo dei carabinieri in pensione 46enne, ucciso a fucilate la sera del 3 maggio 2021 a Copertino. Il delitto avvenne fuori dall’abitazione della sorella, davanti al figlio di 11 anni.

Stando a quanto si apprende, la decisione dei giudici, i quali hanno disposto anche il pagamento di una provvisionale di 50mila euro in favore di ciascuna delle sette parti civili, oltre al risarcimento danni da quantificare in sede civile, si pone in linea con quanto chiesto dal procuratore generale.

Secondo la ricostruzione dell’accusa già nel primo grado, l’omicidio sarebbe scaturito dalla contrarietà del presunto assassino circa la relazione che sua figlia aveva intrattenuto con la vittima. 

Il 72enne è detenuto presso la casa circondariale di Lecce e si è sempre dichiarato innocente. Le motivazioni della sentenza saranno depositate nei prossimi tre mesi, e gli avvocati della difesa potranno valutare l’eventuale ricorso in Cassazione.

News dal Network

Promo