Lecce: Salvemini, “è mancato un pugno di voti, lascio buona eredità”

[epvc_views]

«Lasciamo una buona eredità alla nostra città. Sarà il tempo a essere giudice. Sono consapevole di aver speso tutto in questi anni per la mia città che sono onorato di aver servito, orgoglioso per sei anni e mezzo di essere stato il rappresentante di tutti. La stessa città che ha voluto me sindaco, oggi fa una scelta diversa e doverosamente la rispetto».

Così il candidato sindaco del centrosinistra, Carlo Salvemini, parlando con i cronisti dopo la sconfitta al ballottaggio contro Adriana Poli Bortone. Un duello che è stato appassionante e incerto sia al primo turno che nel ballottaggio.

«Seppur per poche centinaia di voti – ha detto Salvemini – le urne non mentono. Del resto per poche decine di voti si era deciso il primo turno. E’ mancato un pugno di voti. Ci saranno valutazioni che andranno fatte, analisi sezione per sezione. Ma ora ci affidiamo all’esito che ci consegna il voto di ballottaggio». (foto: GdM)

News dal Network

Promo