Puglia women ai masterclass: gia’ 100 le iscritte al primo evento di formazione al femminile sull’intelligenza artificiale a lecce

[epvc_views]

Sono già 100 le iscritte al Puglia Women AI Masterclass: la prima masterclass completamente al femminile a Lecce, pensata per avvicinare le donne all’intelligenza artificiale. Il 26 giugno, alle Officine Cantelmo a Lecce, le partecipanti potranno imparare a sfruttare al massimo le intelligenze artificiali generative come ChatGPT, ormai competenza imprescindibile in qualsiasi ambito.

L’evento è realizzato da Puglia Women Lead.  Dopo il successo di Puglia Women Code, il primo bootcamp di programmazione web al femminile dello scorso anno, e Puglia Women AI, il primo bootcamp sull’intelligenza artificiale, tenutosi a Bari a marzo scorso, l’organizzazione torna ad avvicinare donne di qualsiasi età e formazione alla tecnologia, e connettere le partecipanti con aziende che operano in ambito tecnologico e digitale. Durante l’evento di formazione, le partecipanti potranno apprendere nozioni di base e applicarle a casi reali, seguite da professionisti esperti.
 

L’evento è dedicato a tutte le donne: non è richiesta alcuna conoscenza di base, soltanto tanta voglia di sperimentare e imparare senza paura di sbagliare, in un contesto stimolante e d’ispirazione.

Perché partecipare a Puglia Women AI?

Perché l’IA è una tecnologia rivoluzionaria, cruciale per crescere professionalmente in ogni ambito. Perché tutte le partecipanti avranno la possibilità di ascoltare e trarre ispirazione da donne e uomini che racconteranno i loro percorsi nel mondo del lavoro e del digitale. Ma soprattutto, perché potranno entrare in contatto con aziende virtuose che cercano talenti in Puglia.

 

Sponsor dell’evento sono Intesa Sanpaolo, Intelligo, ITS Apulia Digital Maker. Partner Theqube e patrocinato da Confindustria Lecce.

 

È possibile trovare tutte le informazioni riguardo l’evento e le modalità d’iscrizione su: https://pwl.podia.com/pwai-masterclass-lecce
 

“Da sempre Puglia Women Lead ha l’obiettivo di colmare il divario occupazionale di genere puntando sulle competenze digitali. Spesso si dice che l’intelligenza artificiale ci ruberà il lavoro. Noi crediamo invece che l’IA non rimpiazzerà le persone, piuttosto chi sa come usarla rimpiazzerà chi invece non avrà appreso come utilizzarla. È quindi cruciale che le donne abbiano la possibilità di farlo, così che il divario di genere non diventi ancora più ampio.” Gaia Costantino, Presidente e co-fondatrice di Puglia Women Lead.

News dal Network

Promo