Lecce: arte e neuroscienza, Cnr Irib Messina organizza talk su ‘Memoria ed emozioni’

[epvc_views]

Il Convitto Palmieri di Lecce ospiterà stasera, alle 19.30, un nuovo appuntamento del “Coffee Talk, Art & Neuroscience” organizzato dall’Istituto per la Ricerca e Innovazione Biomedica del Consiglio Nazionale delle Ricerche Messina (Cnr-IRIB) e inserito nella XVII edizione del Festival dell’espressione creativa e della bellezza autentica “Pe(n)sa differente”. Situato nel cuore di Lecce, il Convitto Palmieri è un ex monastero del 1500, oggi, uno degli spazi culturali più rilevanti della città. Il “Coffee Talk, Art & Neuroscience” è un format innovativo di divulgazione scientifica, dove arte e neuroscienze si fondono in dialoghi stimolanti e accessibili. Questo format si distingue per l’approccio rivolto al grande pubblico con cui la scienza viene presentata, rendendo tematiche complesse alla portata di tutti. Gli incontri sono pensati per coinvolgere il pubblico in una conversazione aperta e informale, sorseggiando un caffè e lasciandosi trasportare dalla bellezza dell’arte e dalla meraviglia delle scoperte neuroscientifiche.

Nello specifico, l’evento di oggi “Memoria ed Emozioni: Scienza e Modelli in azione” è “volto a esplorare il ruolo dell’ippocampo nel cervello umano, con particolare attenzione ai suoi meccanismi e alle sue funzioni attraverso l’uso di modelli computazionali avanzati. Le emozioni svolgono un ruolo fondamentale nella formazione dei nostri ricordi, influenzando la nostra capacità di memorizzare e recuperare informazioni. Quando proviamo forti emozioni, positive o negative, i nostri ricordi tendono ad essere più vividi e duraturi. Le emozioni legate a un’esperienza possono colorare e plasmare il modo in cui la ricordiamo, amplificando determinati dettagli e influenzando la nostra percezione complessiva dell’evento. È importante considerare come le nostre emozioni possano condizionare i nostri ricordi, poiché ciò può avere un impatto significativo sul nostro benessere emotivo e sulle nostre interazioni con gli altri. Durante l’evento, il fisico Rosanna Migliore dell’Istituto di Biofisica del Consiglio Nazionale delle Ricerche presenterà i risultati affascinanti di una ricerca condotta sulle simulazioni di singoli neuroni e reti neurali, concentrandosi principalmente sull’ippocampo”.

Insieme a lei, lo psicologo Valerio Santangelo dell’Università degli Studi di Perugia spiegherà i processi neurali legati alla memoria e alle emozioni, con un focus speciale sull’ippocampo ed ai suoi meccanismi, anche in riferimento a rari individui con ipertimesia la (sindrome ipertimesica è una condizione in cui l’individuo possiede una memoria autobiografica superiore, tale da permettere il ricordo di gran parte degli eventi vissuti nella propria esistenza). Un connubio intrigante tra arte e neuroscienze che promette di svelare nuove prospettive sulla comprensione del funzionamento del cervello umano. La serata sarà allietata dall’arte del duo pugliese di world music composto da Bruno Galeone (fisarmonica e pianoforte) e Daria Falco (voce e tamburi a cornice) che condurranno gli ospiti in un meraviglioso viaggio intorno al mondo.

News dal Network

Promo