Stress idrico in Puglia al 5%, è tra quattro regioni più esposte

[epvc_views]

 La Puglia è tra le 4 regioni italiane ad elevato stress idrico più esposte in assoluto, insieme a Basilicata, Calabria e Sicilia, con un tasso del 5% su una scala fino a 5.

A fotografare questa situazione è la Community Valore Acqua per l’Italia di The European House – Ambrosetti, secondo la quale la siccità italiana ha raggiunto livelli preoccupanti tanto che è stata registrata una perdita del 51,5% delle risorse idriche rinnovabili in un anno rispetto alla media storica dal 1950.

    Altre 8 regioni italiane sono ad elevato stress idrico: Campania, Lazio, Marche, Umbria, Toscana, Molise, Sardegna e Abruzzo. Si stima che entro il 2030 lo stress idrico si intensificherà ulteriormente in alcune regioni italiane, con un incremento dell’8,7% in Liguria, del 6,1% in Friuli-Venezia Giulia e del 5,7% nelle Marche.

    Secondo il report, nel 2023 temperature in crescita ed effetti dell’azione dell’uomo hanno generato nuova pressione sulla risorsa idrica. La penisola si colloca come quarto Paese dell’Unione Europea per stress idrico, con un indice di 3,3 su 5. Solo Belgio (4,4), Grecia (4,3) e Spagna (3,9) presentano valori peggiori.

    Due settori in particolare sono maggiormente colpiti dal riscaldamento globale e dalla siccità: l’agricoltura e l’idroelettrico. (ansa)

News dal Network

Promo