In arrivo centinaia di cartelle esattoriali da pagare per gli agricoltori pugliesi

[epvc_views]

Centinaia di avvisi di pagamento sono stati recapitati alle aziende agricole dei due terzi della Puglia, compresa la provincia di Lecce.  L’Agenzia delle Entrate, per conto degli ex consorzi commissariati, ha inviato le cartelle di pagamento relative al Tributo 630, con un termine di 60 giorni per eventuali impugnazioni o ricorsi. 

Tuttavia, secondo il presidente della Confederazione agricoltori italiani (Cia) Puglia, Gennaro Sicolo, queste cartelle dovrebbero essere annullate. Sicolo ha sottolineato che molte aziende agricole non hanno usufruito dei servizi delle strutture consortili e quindi non dovrebbero essere costrette a pagare. La Cia chiede che la politica si impegni a modificare la legge in modo da far pagare solo chi effettivamente ha usufruito di un servizio.

Inoltre, Equitalia, per conto degli ex consorzi, ha iniziato a inviare centinaia di cartelle esattoriali relative al Tributo 630 alle aziende agricole di Bari, Bat, Brindisi, Lecce e Taranto, con lo stesso termine di 60 giorni per impugnazione o ricorso.

È importante che gli agricoltori interessati verifichino attentamente queste cartelle e, se necessario, presentino ricorsi o impugnazioni. Inoltre, a settembre è prevista una nuova ondata di cartelle esattoriali, quindi è consigliabile monitorare attentamente la siutazione.

News dal Network

Promo