Gallipoli: rissa fuori da discoteca per sguardo a giovane donna, 5 denunce e un ferito grave

[epvc_views]

È di 5 denunce per i reati di rissa, lesioni aggravate e porto abusivo di armi il risultato dell’attività investigativa svolta dagli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Gallipoli, in provincia di Lecce, a seguito dell’accoltellamento avvenuto domenica mattina presto all’uscita di una discoteca precisamente nel parcheggio, nella località turistica di Baia Verde, una delle più frequentate dal ‘popolo della notte’ della costa jonico-salentina. Tutti saranno anche destinatari di provvedimenti di divieto di accesso ai locali notturni e pubblici esercizi situati sul litorale gallipolino per un periodo che va da uno a tre anni. Il ferimento è avvenuto verso le 5 del mattino. Alcuni giovani, per futili motivi legati a uno sguardo di troppo nei confronti di una giovane donna, si sono aggrediti reciprocamente e fisicamente riportando lesioni gravi. Uno di loro ha riportato una prognosi di 30 giorni.

Un giovane tarantino, incensurato, dopo aver inferto delle coltellate a due giovani leccesi, avrebbe cercato di scappare perché a rischio linciaggio, tanto da riuscire a trovare un passaggio per Taranto. Gli investigatori però nell’arco di poche ore, anche grazie ad alcune informazioni rese all’istante dagli addetti alla sicurezza della discoteca, sono riusciti a rintracciarlo e a riportarlo in commissariato. Davanti all’evidenza probatoria, l’autore dell’accoltellamento, non ha potuto far altro che ammettere le proprie responsabilità. Nei confronti dei presunti autori saranno valutate misure di prevenzione personali quali i ‘Dacur’, cosiddetti Daspo urbani, che gli vieteranno di accedere ai locali notturni concentrati in località Baia Verde, mentre per due di loro, in quanto gravati da precedenti penali, sarà proposta l’applicazione del Foglio di Via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Gallipoli rispettivamente per un periodo di due e tre anni.

News dal Network

Promo