Lecce: sindaco uscente, partita apertissima, nessun rischio anatra zoppa

[epvc_views]

«Il voto di ieri ha restituito un segnale chiaro: la partita è apertissima, attendiamo si chiudano le operazioni di verifica sulle quattro sezioni non ancora definitive per dare il massimo nei prossimi quindici giorni».


Lo afferma il sindaco uscente di Lecce e candidato del centrosinistra alla carica di primo cittadino, Carlo Salvemini, a proposito del risultato delle elezioni comunali che lo vedono al secondo posto con il 47% dei voti contro quelli della candidata del centrodestra Adriana Poli Bortone che ha raggiunto il 49,64%. Mancano ancora quattro sezioni delle 102 complessive. Si attende il responso dell’Ufficio elettorale centrale ma non si escludono poi ulteriori ricorsi. Peraltro il 50%, seppure di poco, è stato superato dalle liste del centrodestra su quelle del centrosinistra.

«Ringrazio i 24mila leccesi che al primo turno sono stati al nostro fianco – aggiunge Salvemini – il loro affetto, la loro passione, la loro forza sono state determinanti per questo risultato e lo saranno ancor di più al secondo turno. A loro dico di continuare a mobilitarsi e che non esiste alcun rischio di anatra zoppa, pur evocato per mera strategia propagandistica dal centrodestra. ‘Li cacceremo per sempre’, dichiaravano”, ricorda il sindaco. “Noi siamo ancora qua, in piedi, pronti a ribaltare il risultato e a vincere per andare avanti insieme ai cittadini leccesi. L’esito delle urne del primo turno ci consegna la possibilità, a portata di mano, di confermarci al governo della città. E dare seguito a quella bella stagione di cambiamento che sta portando Lecce nel futuro», conclude Salvemini. (foto: Informazione)

News dal Network

Promo