Schmit, lavoro battaglia principale per l’Europa unita

26 Visite

 “La prima battaglia che dobbiamo combattere è quella per il lavoro, il lavoro di qualità, in particolare per i giovani, per coloro che hanno perso il lavoro. Da qui deve partire la nostra trasformazione.

Questa non è una battaglia che riguarda solamente una parte dell’Unione europea, riguarda l’intero continente e quindi quello che ci serve è un continente sempre più coeso”.

Lo ha detto il commissario europeo per il Lavoro e i diritti sociali, Nicolas Schmit, lussemburghese, candidato dei socialisti alla presidenza della Commissione Europea, partecipando a Bari a un incontro elettorale a sostegno di Vito Leccese, uno dei candidati del centrosinistra a sindaco (l’altro è Michele Laforgia). Nel comitato elettorale, oltre a Leccese, erano presenti Antonio Decaro e Lucia Annunziata, candidati del Pd alle elezioni europee, la presidente del Consiglio regionale pugliese Loredana Capone e il vice sindaco di Bari Eugenio Di Sciascio, ex rettore del Politecnico.

    “La principale differenza tra noi e il centrodestra – ha osservato Schmit – è che loro lavorano sempre per divedere, noi invece lavoriamo per unire. Sicuramente la battaglia che stiamo conducendo è tenere ancora di più unita l’Europa. O l’Europa diventerà più unita o destinata a essere perdente, a soccombere nello scenario internazionale di oggi”. (ansa)

News dal Network

Promo