A Leverano Giulia Giannotta presenta «Nei paraggi del cuore»

40 Visite

Lunedì 3 giugno 2024, alle ore 18.30 presso la Biblioteca di Comunità “PiazzaCoperta Leverano Centrale” in Piazza della Costituzione, a Leverano, si terrà la presentazione della raccolta di poesie dell’esordiente Giulia Giannotta, dal titolo “Nei paraggi del cuore” (Musicaos Editore). L’evento, con il patrocinio della Città di Leverano, in collaborazione con la Biblioteca di Comunità di Leverano “PiazzaCoperta / Leverano Centrale”. Parteciperanno all’incontro Marcello Rolli (Sindaco di Leverano), Ines Cagnazzo (Assessore alla Pubblica Istruzione), Luciano Pagano (editore), Giorgio Zecca, che dialogherà con l’autrice.

«Nei paraggi del cuore» indaga poeticamente le emozioni scoprendo che non sempre viviamo ciò che vorremmo, la vita non è sogno. L’autrice parte dalla descrizione della natura, incontra l’amore vissuto con uno sguardo sugli affetti, offrendo un impulso di crescita, tra contemplazione e slancio vitale. Il linguaggio trasfigura elementi spontanei in simboli del desiderio di trascendimento, quasi un diario poetico che racconta vicende condivisibili a ogni età e condizione. L’amicizia, l’amore, il desiderio, si saldano in una scrittura consapevole, specchio dell’esperienza dove il rapporto con le creature, i frammenti di vita e un senso di adeguatezza e gioia per la bellezza, con pari insoddisfazione, portano altrove, fuori di noi, nei paraggi del nostro io più intimo, «Ma è cercandomi / che continuo a perdermi». L’esordio si chiude con considerazioni sulla propria poetica, complemento di poesie in cui brevità e concisione, unite alla riflessione, concretizzano una lirica capace, «Inondata dalla poesia, / affogata dalle parole, / resa viva dai versi, / riconosci chi è colei / che rimane a galla»; il mare qui è liquido amniotico da cui emergere al mondo con la spontaneità di un respiro. [Luciano Pagano]

Giulia Giannotta (2009) vive a Leverano in provincia di Lecce con la sua famiglia, frequenta il primo anno del Liceo Classico e Musicale “G. Palmieri” di Lecce. Le piace leggere e scrivere da quando ha imparato a farlo e per lei è sempre stato un modo per conoscersi su carta e attraverso essa, anche provenendo da una generazione che fa fatica e ha paura di guardarsi negli occhi o mettere per iscritto quello che sente.

News dal Network

Promo