Pubblicato il primo giornale nazionale di Padre Pio

44 Visite

Nelle edicole di tutta Italia, distribuito nel giorno del compleanno di padre Pio da Pietrelcina e con la benedizione di Papa Francesco, nasce il primo giornale interamente dedicato al Santo stimmatizzato.

Edito da “Gamma 3000”, diretto dal famoso Simone Circi, il bimestrale pubblica i contenuti dell’autore foggiano Giuseppe Saldutto, già vice presidente dell’Associazione Pro Padre Pio l’Uomo della Sofferenza di Torino, che risulta essere uno dei maggiori esperti in Italia sul pianeta “padre Pio”, giornalista investigativo che lavora dal 1993 per i maggiori settimanali nazionali. Il rotocalco italiano “Padre Pio è con noi” conta 47 pagine. Copertina e interni a colori, ricco di fotografie in 10 storie straordinarie. Nel primo numero c’è anche il portachiavi con l’immagine del Frate che è stato benedetto il 13 marzo del 2024 direttamente da Papa Francesco. Sconvolgenti rivelazioni sulla sorella di padre Pio. Più che un giornale, per i contenuti approfonditi e ricchi, può sembrare un libro a forma di giornale. Numero da collezione da conservare.

La storia del Santo va riscritta parzialmente. I miracoli di Mamma Ioia. Fatti soprannaturali che avvengono nella Cappella del Purgatorio vicino al Santuario di padre Pio sul Gargano. Il sacro Graal era custodito da padre Pio, Hitler lo cercava invano: racconta il famoso compositore musicale Al Festa, parente del medico che studiò per primo le stimmate del Santo. Parlano anche le persone che hanno conosciuto il Santo Frate di persona. Un breve ritratto dell’attrice Anna Kanakis: in memoria di una donna che ha voluto bene a padre Pio, assieme al famoso regista Franco Zeffirelli. Un omaggio anche alla memoria di padre Emidio Cappabianca confratello di p. Pio. Nel panorama dell’offerta editoriale in edicola in un momento drammatico dell’editoria italiana della carta stampata, nasce un fiore: “Padre Pio è con noi” al prezzo di copertina di euro 6,95. Giuseppe Saldutto emozionato per la nascita della nuova rivista ha voluto ringraziare pubblicamente: “il mio affetto va a padre Stefano Zitti confratello di padre Pio, al maestro Mario Pipoli, a Matteo Tatarella, al fotografo Angelo Gigli, Giovanni Amorico “fotografo di padre Pio”, al Direttore di “Cronaca Vera” Giuseppe Biselli per la formazione da me ricevuta, sono stati importanti e determinanti fino a questo punto. Grazie. Con loro condivido la gioia per questa nuova iniziativa editoriale che mi mette nell’anima un grande entusiasmo e la gioia nel cuore. Desidero condividere questo momento con tutti i figli spirituali di p. Pio. A loro va il mio gradito rispetto, assieme ai ringraziamenti pubblici doverosi in un giorno per me importante, che vede “padre Pio è con noi” sorgere per portare Pace e Bene nelle case degli italiani”. I produttori della bella iniziativa editoriale sono contenti di poter divulgare la storia di padre Pio, il primo Sacerdote stigmatizzato della Chiesa!” Noi aggiungiamo: “Amen. Sia fatta la volontà di Dio”.
Buona lettura a chi ama padre Pio da Pietrelcina.

News dal Network

Promo