Soccorse e curate, 4 tartarughe tornano in acqua domani a Castro

30 Visite

Saranno liberate domani in Salento quattro tartarughe Caretta caretta dalla organizzazione Plastic free onlus, impegnata nel contrastare l’inquinamento da plastica.

Le tartarughe, che hanno dai 7 ai 30 anni, saranno liberate nelle acque di Castro, in provincia di Lecce.

«Coinvolgeremo grandi e piccini in laboratori ludico-didattici con dimostrazioni da parte degli esperti su come si salva, si cura e si interviene sulle tartarughe che vengono accolte dal centro di Calimera – dichiara Luca De Gaetano, fondatore e presidente di Plastic free onlus -.

Si stima che ogni anno oltre 40mila esemplari di tartaruga muoiano a causa dell’incuria dell’uomo. Dal giugno 2020, ci impegniamo a recuperare quelle in difficoltà, curarle, riabilitarle e liberarle nuovamente in mare. Sino ad oggi 202 tartarughe di dimensioni medio-grandi sono state salvate da morte certa mentre ben 3.068 tartarughine sono state accompagnate alla nascita».

«Il rilascio in mare di esemplari recuperati in difficoltà e curati presso il nostro centro è il completamento del nostro lavoro, motivo di grande orgoglio e felicità», aggiunge Piero Carlino, direttore del centro recupero di Calimera.

    «Sarà una giornata emozionante per tutti e grazie ai laboratori si avrà modo di apprendere come agire qualora si dovesse incontrare una tartaruga in difficoltà», conclude Luigi Schifano, referente regionale Plastic free.

    L’evento, patrocinato dal Comune di Castro, si terrà presso l’area portuale del borgo salentino con la partecipazione di referenti e volontari Plastic free, a partire dalle ore 10 di domani, domenica 26 maggio. (ansa)

News dal Network

Promo