Regione Puglia, 200 mila euro al progetto Museo Storico del Tarantismo

56 Visite

La Giunta regionale ha approvato il sostegno finanziario   al “Progetto Museo Storico del Tarantismo” ideato dal Comune di Melpignano provincia di Lecce.
 

Regione Puglia con l’Accordo di Partenariato 2021-2027 stabilisce come centrale l’investimento per la valorizzazione dei luoghi di cultura posti al servizio delle comunità, per promuovere l’inclusione e integrazione socioculturale, rafforzare i processi di rigenerazione sociale culturale e economica.
Tra l’altro con  Legge regionale n.37/2023,   che mira a qualificare e rendere fruibile al pubblico la conoscenza del patrimonio storico e culturale rappresentato dalla tradizione musicale del Tarantismo salentino e pugliese, “è assegnato al Comune di Melpignano un contributo finanziario di 200.000,00 euro per il finanziamento all’istituendo Museo Storico del Tarantismo della Provincia di Lecce”.

Museo che ha l’obiettivo di delineare il luogo fisico reale e tangibile per scoprire la storia del gesto e dell’identità del Salento, offrendo un percorso espositivo adeguato ai visitatori, grazie alla raccolta di rari ed esclusivi documenti  e mettendo a disposizione dell’intera comunità una preziosa collezione di opere formata da libri, incisioni, strumenti musicali e costumi che vanno dal 1500 alla seconda metà del 1900.
Il Centro di Documentazione sulle musiche popolari- Museo del Tarantismo, situato all’interno del Palazzo Marchesale De Luca in territorio di Melpignano,  conserva fonti documentali rappresentative della tradizione musicale e etnomusicologica, digitalizzate per conservale e renderle fruibili a pubblici diversi, allo scopo di restituirle alle comunità locali e al contempo attirando  ricercatori e studiosi e artisti, aprendosi inoltre alle musiche del Mediterraneo.

Incentivando una nuova occupazione lavorativa nel campo musicale e musicologico tramite nuove produzioni artistiche originali.

Il progetto indica l’allestimento degli spazi attraverso installazioni visual-art immersive con l’ausilio di tecnologie e strumenti digitali d’avanguardia, mostre e laboratori, percorsi didattici per bambini, residenze artistiche, eventi e spettacoli dal vivo multidisciplinari.

La proposta di lavoro predisposta dal Comune di Melpignano prevede le seguenti voci di spesa : progettazione, direzione lavori etc.; sistemazione tecnologica, mansioni di promozione e gestione.
Il contributo economico assegnato da presidente e assessori regionali “ deve intendersi come contributo una tantum per l’anno 2024… le risorse stanziate in misura pari a 200.000,00 euro sono scritte nel Bilancio di previsione 2024 della Regione Puglia”.

Nino Sangerardi

News dal Network

Promo