La Polizia Locale di Lecce attenta alla tutela e incolumità dei cittadini o mero organo di riscossione tributi?

77 Visite

La Polizia Locale di Lecce: attenta alla tutela e incolumità dei cittadini o mero organo di riscossione tributi? Intervento dell’Avvocato Francesca Conte

Da avvocato leccese, e libera cittadina di una splendida città da qualche tempo ahimè non più splendente, non posso esimermi dal commentare il ruolo assunto dalla Polizia Locale del capoluogo salentino negli ultimi anni. Sebbene nutra profondo rispetto per l’operato degli agenti, non riesco fare a meno di evidenziare una preoccupante deriva che sembra aver trasformato questo corpo di polizia, da presidio di sicurezza e tutela della cittadinanza in un mero strumento per il reperimento di fondi per le casse comunali.

 

Numerose segnalazioni e dati statistici, provenienti da fonti autorevoli, evidenziano un preoccupante aumento delle multe elevate, spesso per infrazioni di lieve entità. Tale fenomeno, se da un lato ha portato ad un incremento delle entrate comunali, dall’altro ha generato un diffuso senso di malcontento tra i cittadini, che si sentono ingiustamente vessati e non tutelati.

 

La Polizia Locale di Lecce, per sua vocazione, dovrebbe rappresentare un punto di riferimento per la cittadinanza, un organo in grado di garantire la sicurezza e il rispetto delle regole, non di incutere timore e frustrazione. Il suo ruolo dovrebbe essere quello di vigilare, educare e prevenire, non di reprimere e sanzionare a tutti i costi.

Occorre, quindi, un cambio di rotta. La Polizia Locale di Lecce deve recuperare la sua originaria dignità di strumento di tutela e sicurezza della comunità. L’obiettivo primario non dovrebbe essere quello di elevare multe, ma di garantire la vivibilità e il benessere dei cittadini.

In questa direzione, si auspica una maggiore collaborazione tra l’amministrazione comunale, il corpo di Polizia Locale e la cittadinanza. Un dialogo aperto e costruttivo permetterebbe di individuare le reali esigenze del territorio e di implementare strategie di intervento mirate ed efficaci.

Solo attraverso una ridefinizione del proprio ruolo e un impegno concreto verso la cittadinanza, la Polizia Locale di Lecce potrà riconquistare la fiducia e il rispetto che le competono.

 

Se sarò e saremo con Adriana Poli Bortone nuovamente alla guida di questa l’amministrazione comunale, ci assumeremo le nostre  responsabilità e avvieremo un processo di efficientamento e dignità che restituisca alla Polizia Locale la sua vera funzione: quella di essere al servizio dei cittadini, non contro di essi.

Avv. Francesca Conte

News dal Network

Promo