Rapina e aggressione ai danni di una coppia di Nardò, arrestato un 40enne

36 Visite

 È stato arrestato nel primo pomeriggio di domenica un 40enne pluripregiudicato, originario di Nardò, ritenuto responsabile dell’aggressione avvenuta poche ore prima, all’interno dell’abitazione di una coppia di coniugi del posto, residenti nei pressi di piazza San Gregorio. Il fermo è stato eseguito dagli agenti del locale commissariato di Pubblica Sicurezza, e dai Carabinieri del comando compagnia di Gallipoli, i quali subito dopo l’episodio si sono messi sulle tracce dell’uomo, che risponde dei reati di tentato omicidio e rapina.

Erano da poco passate le 10 del mattino quando la coppia avrebbe sentito suonare il citofono di casa. Alla porta, i coniugi avrebbero trovato un uomo sconosciuto, il quale avrebbe chiesto aiuto e un bicchiere d’acqua da portare alla moglie incinta, che lo attendeva in macchina. Sarebbe stato questo il pretesto usato per mettere in atto una rapina. Non riuscendo nel suo intento, però, alla resistenza dei due abitanti della casa l’individuo avrebbe risposto con una brutale aggressione. Armato di bastone, infatti, avrebbe colpito per primo il marito. Poi, avrebbe fatto ingresso in casa, scagliandosi contro la moglie, e dandosi, poi, alla fuga.

Immediato è stato l’intervento di un residente della zona, impegnato in lavori fuori dalla sua abitazione, che ha allertato le forze dell’ordine e i sanitari del 118. Questi ultimi hanno provveduto al trasferimento dei coniugi presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, entrambi in codice rosso. In condizioni più critiche sarebbe il marito, un 55enne del posto, che ha riportato vari traumi alla testa.

News dal Network

Promo