«Ecco, ora parli apertamente e non più in modo velato», il caffè spirituale di mons. Savino

47 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE                            

  LUNEDÌ 13 MAGGIO 2024         

LUNEDÌ DELLA VII SETTIMANA DI PASQUA 

– BEATA VERGINE MARIA 

DI FATIMA

     ===☕️=== 

           —–•••—–

«Riceverete la forza dello Spirito Santo che scenderà su di voi,

e mi sarete testimoni fino ai confini della terra». Alleluia. (At 1,8)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO

Abbiate coraggio: io ho vinto il mondo!
✠ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 16,29-33).

In quel tempo, dissero i discepoli a Gesù: «Ecco, ora parli apertamente e non più in modo velato. Ora sappiamo che tu sai tutto e non hai bisogno che alcuno t’interroghi. Per questo crediamo che sei uscito da Dio».

Rispose loro Gesù: «Adesso credete? Ecco, viene l’ora, anzi è già venuta, in cui vi disperderete ciascuno per conto suo e mi lascerete solo; ma io non sono solo, perché il Padre è con me.

Vi ho detto questo perché abbiate pace in me. Nel mondo avete tribolazioni, ma abbiate coraggio: io ho vinto il mondo!».

Parola del Signore.

MEDITAZIONE 

Beato Columba Marmion [(1858-1923) abate],
La nostra fede, vittoria sul mondo 

Vincere il mondo con la nostra fede

Ciò che rende la nostra vittoria tanto preziosa è che essa stessa è un insigne dono d’amore che Cristo ci fa: lui l’ha pagato col suo sangue. Sentite quanto diceva Nostro Signore ai discepoli alla fine della vita: “Abbiate coraggio, io ho vinto il mondo” (cfr. Gv 16,33). 

E come ha vinto questo mondo? Con l’oro? Con la meraviglia di azioni esteriori? No, per il mondo Cristo non era che “il figlio di un falegname” (cfr. Mt 13,55). E’ stato umile tutta la vita. E’ nato in una stalla, ha vissuto in una bottega; mentre andava predicando non sempre aveva un tetto, persino un posto dove poggiare il capo. La sapienza del mondo avrebbe alzato le spalle all’idea che si potesse trionfare con la povertà e la rinuncia. Allora ha vinto col successo temporale, immediato, delle sue opere o per altri vantaggi umani tipici per imporsi e dominare? No, ancora: è stato beffeggiato e crocifisso. Agli occhi dei “sapienti” di allora sulla croce la sua missione era fallita tristemente. I suoi discepoli dispersi, la folla scuote la testa; i farisei sogghignano: “Ha salvato altri e non può salvare se stesso! È il re d’Israele; scenda ora dalla croce e crederemo in lui” (Mt 27,42). 

E invece il fallimento non era che apparente; é lì che Cristo in verità riportava la vittoria; agli occhi del mondo, dal punto di vista naturale, Cristo era un vinto; ma agli occhi di Dio era in quel momento stesso vincitore del principe delle tenebre e vincitore del mondo: “Abbiate coraggio, io ho vinto il mondo”. (…) Gesù dà ai suoi discepoli il potere di vincere pure loro il mondo. Ma come li fa partecipare alla sua vittoria? Dando loro, per la fede che hanno in lui, l’adozione divina che li rende figli di Dio.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE 

O Dio, tu hai voluto che Maria,

Madre del tuo Figlio, fosse anche nostra madre;

fa’ che, perseverando nella penitenza e nella preghiera

per la salvezza del mondo,

ci adoperiamo con tutte le forze

per la crescita del regno di Cristo. Egli è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,

per tutti i secoli dei secoli.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

             ******

«Se siete risorti con Cristo,

cercate le cose di lassù, dove è Cristo 

seduto alla destra di Dio». (Col 3,1)

In Cristo Gesù, Figlio di Dio, vero Dio e vero Uomo, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, il Risorto per la nostra salvezza, sia benedetta questa + don Francesco

News dal Network

Promo