Resti trovati a Gallipoli: forse appartengono Luigi Peluso, pescatore scomparso ad ottobre scorso

52 Visite

Potrebbero appartenere a Luigi Peluso, 70 anni, pescatore scomparso in mare ad ottobre scorso i resti rinvenuti, la scorsa domenica tra gli scogli di Torre Santa Sabea a Gallipoli. Stando a quanto si apprende, i familiari sono stati convocati martedì 7 per tentare un primo riconoscimento dello stivale trovato. Sarà ovviamente necessario l’esame del dna per dare un responso certo. Peluso scomparve durante una battuta di pesca tra Torre Uluzzo e Strea. Le ossa ritrovate sono state trasferite in ospedale su disposizione della Procura di Lecce per le procedure di rito. (Fonte: Norbaonline)

News dal Network

Promo