Brucellosi negli allevamenti, Nocco (Fdi): “commissario Straordinario soluzione chiave”

45 Visite

Con il Dl Agricoltura, il ministro Francesco Lollobrigida ha provveduto all’istituzione del Commissario straordinario per la brucellosi e la tubercolosi. Le due malattie colpiscono gli allevamenti italiani di bovini, bufale, capre e pecore mentre nel caso della tubercolosi solo bovini e bufale. Con durata biennale, prorogabile una volta, il Commissario valuterà l’efficacia delle misure di profilassi adottate dagli enti territoriali affinché si possa portare a compimento il processo di eradicazione delle due epizoozie.

«Accogliamo con grande favore la scelta di un Commissario straordinario nazionale – dichiara la senatrice Maria Nocco, esponente pugliese di Fratelli d’Italia – Attraverso la sua azione di coordinamento e monitoraggio delle azioni messe in atto nei diversi territori colpiti dalla malattia, soprattutto al Sud Italia, si potranno adottare provvedimenti urgenti e che sappiano interpretare al meglio l’evolversi della situazione, a tutela della salute umana e animale nonché del comparto produttivo. Potremo ottenere più agevolmente, infatti, interventi come quello che ho portato avanti in Regione Puglia – spiega la Nocco (FDI) – attraverso un dialogo tecnico costruttivo con il Ministero della Salute così da venire incontro alle esigenze degli allevatori, limitando le vessazioni burocratiche e affinando meglio le misure di contrasto. Ci auguriamo – conclude – che giunga presto la nomina da parte del ministro Schillaci (Salute), di concerto con i ministri Lollobrigida (Agricoltura) e Calderoli (Affari regionali)».

News dal Network

Promo