Puglia, Fdi regione a Conte: “come voterà martedì M5s su mozione sfiducia a Emiliano?”

48 Visite

«La domanda che rivolgiamo a Giuseppe Conte è semplice quanto chiara. Il Movimento 5 Stelle voterà o no la mozione di sfiducia al presidente Emiliano all’ordine del giorno del Consiglio regionale di martedì 7 maggio?». Lo chiedono i consiglieri regionali pugliesi di Fratelli d’Italia Francesco Ventola, Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Renato Perrini e Michele Picaro.

«Nella sua ormai abituale sortita in terra di Puglia, quest’oggi –
aggiungono – il leader del M5S ne ha tirata fuori un’altra delle sue: gli ispettori che prevengano il malaffare, una sorta di nucleo ispettivo per prevenire malaffare, infiltrazioni e trasformismo. Contrastare il malaffare, impedire infiltrazioni e non praticare il trasformismo dovrebbero essere le basi di chi fa Politica, con la P maiuscola e per le quali non dovrebbe esserci bisogno di tutoraggio. Ciò di cui c’è bisogno – sottolineano i consiglieri regionali di Fdi – sono coerenza e dignità. Perché gli elettori pugliesi che hanno votato per i pentastellati nel 2020 non lo hanno fatto per vedere i 5 Stelle gestire con Emiliano, ma per essere opposizione a un sistema di potere i cui frutti sono quelli di cui apprendiamo pressoché quotidianamente dalle cronache. Il funambolico Conte, invece, continua a mostrare – spiegano – una certa disinvoltura nell’eludere l’unico tema politico in questione, proponendo qui e là ricette per proseguire a governare con Emiliano, ergendosi a depositario di un puritanesimo che, però, va a cozzare con la realtà. Che è quella di un M5S di fatto parte integrante della variopinta maggioranza che sostiene Emiliano. Martedì prossimo sarà l’occasione per fare chiarezza», affermano. «E vedremo se il M5S avrà il coraggio di sfiduciare Emiliano o si accontenterà di fargli da stampella in cambio di qualche strapuntino», concludono gli esponenti meloniani.

News dal Network

Promo