Maria Cafagna: “Ho scritto un libro si chiama Cattive Maestre”

25 Visite

S’intitola “Cattive Maestre” la prima fatica letteraria di Maria Cafagna, edita Sperling & Kupfer e sarà disponibile in tutte le librerie e online dal 14 maggio.

Nata in Argentina sotto il segno dell’acquario, cresciuta a Molfetta e residente a Roma, Cafagna editorialista, curatrice della newsletter femminista «Roba da Femmine» per Wired, ideatrice e conduttrice del fortunato podcast “il decennio breve”, è una delle penne più influenti sulle tematiche di genere.

Protagoniste del nuovo libro pre-ordinabile online, cinque donne “cattive maestre”della tv, che hanno condizionato e ispirato più o meno consapevolmente un’intera generazione di adolescenti a cui l’autrice è appartenuta.

Partendo dal fenomeno di “Non è la Rai” Ambra Angiolini, passando per la potentissima Maria de Filippi, alla pungente Ilary Blasi, alla sensualissima Belén Rodríguez fino alla comicità impegnata di Paola Cortellesi, Cafagna apre il proprio cassetto emozionale e tra ricordi, aneddoti e “una spruzzata di fatti miei”, come riporta nel post pubblicato nelle scorse ore sui seguitissimi profili social, ripercorre le loro storie coadiuvata dal supporto di giornaliste, scrittrici, psicologhe, divulgatrici che, come lei, sono cresciute con quegli esempi.

Un viaggio nel tempo, lungo quasi trent’anni, in cui l’autrice analizza super partes personaggi e trasmissioni popolari mostrando al lettore come l’evoluzione di una Nazione passi anche, e forse in primo luogo, dalla cara vecchia televisione.

News dal Network

Promo