Lecce. A Ogni Bene «Il rifiuto» di Davide Morgagni, con letture di Simone Franco

47 Visite

 Venerdì 3 maggio alle ore 18.30 a Lecce, presso la Biblioteca OgniBene “La biblioteca creativa degli Agostiniani” (ex Convento degli Agostiniani), si terrà un incontro dedicato al libro di Davide Morgagni «Il rifiuto», durante l’incontro l’attore e regista Simone Franco interpreterà alcuni brani del testo, l’autore dialogherà con l’editore Luciano Pagano. Il volume edito da Musicaos Editore raccoglie i quattro romanzi pubblicati dall’autore tra il 2014 e il 2019, che trovano conclusione con l’inedito «Finché c’è rabbia», del 2023.

Termina col romanzo inedito “Finché c’è rabbia”, del quale abbiamo riportato un frammento, «Il rifiuto» grande affresco narrativo composto in dieci anni di scrittura da Davide Morgagni, e iniziato con l’esordio de «I pornomadi», proseguito con «Strade negre» e «La nebbia del secolo». L’autore Davide Morgagni dialogherà con l’editore Luciano Pagano.

Il lettore seguirà le vicende dei personaggi dal duemilasette, spostandosi nel tempo e nei luoghi, da Lecce a Roma, da Roma a Parigi, e poi di nuovo nel Salento. Per l’occasione tutti i romanzi che compongono «Il rifiuto» sono stati riveduti per questa edizione. C’è qui una sintassi che evolve in linea esponenziale, mescolando i piani del pensiero, della creazione poetica, della cronaca, con una lingua nuova. Davide Morgagni porta a compimento la realizzazione di una macchina letteraria dissacrante, canzonatoria, eccessiva, godibile, al di là delle stesse possibilità di ogni formalismo. «Il rifiuto» è il romanzo di un quindicennio urlante, di cui fa proprie tutte le istanze più urgenti, dal controllo totale al terrorismo, dalla liquidità delle nuove classi sociali alla sindrome dell’apparire, portando alla ribalta un pensiero in rivolta, filtrando la realtà attraverso il languore di un’esistenza che non si vuole arrendere allo stato delle cose.

Davide Morgagni nasce a Lecce, nel 1977. Si laurea in filosofia. È autore, regista, scrittore e attore di numerose pieces teatrali. Pubblica «I pornomadi» (2014) e «Strade negre» (2017), entrambi con Musicaos Editore. Del 2019 «La nebbia del secolo» (Leucotea editore). «Finché c’è rabbia», del 2023, è la quarta parte che compone «Il rifiuto».

News dal Network

Promo