“Cabaret” dello stand-up comedian Filippo Giardina a Lecce

31 Visite

Martedì 7 maggio (ore 21:00 | Ingresso 26,45 euro | Prevendite ticketone.it) le Officine Cantelmo di Lecce, in collaborazione con CoolClub, ospitano Cabaret, undicesimo monologo satirico di Filippo Giardina. Fra i più amati (e odiati) stand-up comedian italiani, è il fautore di una satira libera e autentica, che affonda le radici nella tradizione letteraria e si scaglia contro l’ipocrisia e la retorica. Giardina racconta le contraddizioni della società con sarcasmo e sagacia che sono due qualità che contraddistinguono i suoi spettacoli. Dopo l’incredibile successo di “Dieci” con cui ha collezionato un sold-out dopo l’altro in club e teatri lungo tutto lo Stivale, il comico e autore romano porta in giro non solo in Italia ma anche in Europa “Cabaret”. Lo spettacolo si può riassumere in un’unica parola: controcultura. Con questo termine ci si riferisce a quei movimenti culturali, filosofici, politici e religiosi che si oppongono alla cultura dominante della società. Cabaret smaschera un essere umano sempre più solo nel proprio delirio egoico, incastrato in una tecnologia aleatoria che dipinge un futuro angosciante e spersonalizzato. Cabaret è un viaggio paradossale tra passato, presente e futuro condito da cattiverie gratuite e ingiustizie lessicali. Cabaret è un disincantato monologo di stand-up comedy che vuole prendere le distanze dalla comicità banale e improvvisata e rivendica l’appartenenza alla storica tradizione della letteratura orale. “L’indignazione è passata dall’essere uno strumento di lotta e contestazione a uno mezzo per chiudersi nella propria bolla di convinzioni e certezze incrollabili”, racconta. “Il perbenismo e il bigottismo stanno diventando valori positivi e la libertà di espressione deve sottostare, impaurita, a una dilagante e infantile permalosità. Nel frattempo c’è la guerra e la sinistra annaspa tra vecchie categorie bollite e nuove fissazioni borghesi. Più il mondo va a picco più solo una risata potrà alleviare il dolore del lento, ma inevitabile, inabissamento”.

Filippo Giardina è un comico e autore satirico. Dal 2001 porta in tour i suoi spettacoli di stand-up comedy nei maggiori teatri italiani. Sentendo l”esigenza di una satira adulta, cinica e dissacrante nel 2009 chiama a raccolta un collettivo di professionisti della comicità, per dare vita a spettacoli di stand up comedy e nel 2009 fonda a Roma Satiriasi. Per la TV ha partecipato ed è stato autore di “Stand Up Comedy” su Comedy Central IT, “Sbandati” su Rai2 e “Nemico Pubblico” su Rai3. Di recente il suo monologo “Mosche Depresse” è apparso come skit nel nuovo album del rapper Dani Faiv (Sony – Machete crew). Nel 2021 ha realizzato il podcast “Sesto Potere: indagine sui social network”. I suoi precedenti special di stand-up comedy caricati sul suo canale YouTube collezionano oltre 2 milioni di visualizzazioni. Nel 2023 debutta con il suo undicesimo monologo satirico “Cabaret”, e annuncia un nuovo tour per portarlo sui palchi di tutta Italia.

News dal Network

Promo