Surbo, spaccio e armi modificate: minorenne ai domiciliari

38 Visite

Un’operazione congiunta dei Carabinieri, a Surbo (Lecce), ha portato all’arresto di un diciassettenne accusato di spaccio di droga. L’intervento, coordinato dalla Sezione Radiomobile del NOR della Compagnia di Lecce, è stato supportato dai militari della Stazione di Surbo e delle Squadre di Intervento Operativo dell’11° Reggimento Carabinieri “Puglia”.

L’azione è il risultato di un’analisi condotta dai Carabinieri di Lecce dopo vari episodi di sparatorie con armi a salve in luoghi pubblici, segnalando un aumento della criminalità giovanile. Questi eventi hanno innescato un allarme che ha spinto i militari ad intensificare le operazioni di contrasto.

Durante le perquisizioni, effettuate nella serata di venerdì 19 aprile, sono state scoperte due pistole a salve modificate e caricate con munizioni. Il giovane fermato è stato arrestato e sottoposto ai domiciliari, come disposto dal Pubblico Ministero della Procura della Repubblica dei Minori di Lecce, che sta conducendo le indagini. (antennasud)

News dal Network

Promo