L’eterna questione morale

35 Visite

 

La questione morale a Bari e alla vigilia delle elezioni comunali diviene di primaria importanza. Non ce ne siamo mai occupati sia per il doveroso rispetto verso il lavoro della Magistratura, sia per non cadere nel facile sciacallaggio del gossip a poco prezzo magari infierendo sui numerosi politicanti sorpresi con le mani nel sacco.

 

Ma il terremoto è tale che non si può non imparare qualcosa. Si sapeva tutto ma speravamo e volevamo credere che fossero solo dicerie e maldicenze come tante altre; ma adesso che vi sono documenti ufficiali e quindi molti fatti sono venuti a galla con i crismi della ufficialità, la popolazione è scandalizzata. Si corre ai ripari anche con escamotages pietosi ma tutto sembra crollare miseramente. È anche vero che molti fatti simili nel passato sono finiti nel nulla; come è vero che fin dai tempi della Banca Romana alla fine tutto finisce in una bolla di sapone,… ma per il momento lo sdegno è grande! La giustizia popolare non attende infinite procedure e cavilli formali: di fronte a certi fatti o sei buono o sei cattivo.

 

Abbiamo imparato tante cose.

 

Abbiamo imparato da questi fatti (anche se sono ancora da valutare giudizialmente) che il divieto di terzo mandato va assolutamente conservato perché anche in futuro “il più amato” dei politici è bene che faccia posto ad altri e questo per le più svariate ragioni di opportunità. Tanto è giusta ed opportuna tale regola che la estenderemmo anche alle più varie cariche nazionali ed europee: la gestione del potere può nascondere o giocare brutti scherzi.

 

Abbiamo imparato che non serve puntare sulle persone che possono nascondere chissà cosa, ma sulle idee! non sugli interessi che sono divisivi e possono danneggiare qualcuno ma sulle prospettive includenti e generali. Se non ci sono idee non ci sono politici ma avventurieri, faccendieri o scalda poltrone. Altro non c’è.

 

Quindi impariamo che ormai si impone ad ogni livello nazionale ed europeo ed inderogabilmente un cambio profondo di persone per far posto alle idee; gli interessi devono passare in secondo piano. Dopo Mani Pulite non solo non sono nate nuove e più condivise idee ma l’intera politica è preda dei più diversi interessi. Tutto questo significa che passare dai partiti-persone con tanto di nome nel simbolo ai partiti-idee è una operazione titanica perché rimettere chi lo merita ai posti di potere non si fa con un discorso o tanti discorsi, ma con vere e proprie rivoluzioni.

 

Ormai se si prende in considerazione un tema lo si fa perché pressati da un qualche interesse; le grandi concentrazioni di ricchezze ormai condizionano le scelte delle Istituzioni in modo strettissimo; né si riesce ormai più ad immaginare un mondo diverso da questo; e un interesse tanto più è considerato grande, tanto più è sentito come legittimo. Interessi e venalità si alleano senza alcun tentennamento alla malavita organizzata; malavita che si presta a questi giochetti per continuare nei propri traffici. Questo stesso nostro appello alle “idee” che formuliamo qui ha un forte sapore di ingenuità in questo mondo di disvalori. E non va bene. Cioè siamo in piena deriva antidemocratica apparentemente irreversibile. Quello che viene presentato dagli inquirenti baresi è solo un sintomo piccolino di un male generalissimo quasi impossibile da estirpare.

 

Quando inventarono il comunismo che altro non era che la difesa degli interessi di certuni in lotta contro certi altri si è introdotta nella politica la prevalenza degli interessi sulle idee; prevalenza che oggi si ritorce ineluttabilmente contro tutti e a favore di pochissimi.

 

Ancor peggio è da dire dello sperpero di danaro pubblico. Nessuno ricorda che tante forze dell’ordine impegnate a stanare mafiosi e politicanti hanno un costo e alla fine si scopre che tutto rimane come era prima. Non una parola abbiamo letto sui media sul contribuente che non ha rappresentanza nè forza; se è stato fatto uno sperpero sembra sia di danari dei marziani o di nessuno. Né alcuno se ne interessa. Alla gente si garantisce un sabato sera luculliano e molto sopra le loro possibilità e tutto va bene…

 

Che volete scommettere che PD e M5S alla fine si presenteranno assieme a Bari? Così anche questo ennesimo scandalo non produrrà alcun miglioramento…Fino a quando potrà reggere questo sistema?

 

CANIO TRIONE

News dal Network

Promo