La statua di Sant’Oronzo torna a svettare in piazza a Lecce

35 Visite

 La statua di Sant’Oronzo tornerà a svettare in cima alla colonna romana, al centro dell’omonima piazza intitolata al patrono della città di Lecce, da sabato 13 aprile.

Durante una cerimonia pubblica che inizierà alle ore 12, alla presenza del sindaco Carlo Salvemini e delle autorità, dopo la benedizione dell’arcivescovo metropolita Michele Seccia, l’opera d’arte, commissionata dall’amministrazione comunale alla Fonderia Nolana Del Giudice, sarà issata e collocata sulla colonna.

    Completata nell’atelier della Fonderia campana, sarà trasferita a Lecce nel pomeriggio di giovedì 11 aprile, accompagnata dalla banda Città di Lecce all’ingresso in piazza.

La copia resterà temporaneamente alloggiata davanti al Sedile, a beneficio di tutti quelli che vorranno vederla da vicino, dal momento del suo arrivo in piazza fino alla mattina di sabato 13 aprile, quando sarà issata e fissata sulla colonna.

    Ospiti d’onore della cerimonia di collocazione di sabato saranno tutti i donatori e le donatrici che, attraverso lo strumento dell’Art Bonus, hanno contribuito a raccogliere la somma di oltre 240mila euro, necessaria per la realizzazione della copia della statua custodita a Palazzo Carafa.

    Simile, quasi identico nella forma, diverso nella tecnica esecutiva, il nuovo simulacro di sant’Oronzo prende il posto dell’originale che, fragile e provato dal tempo, è stato messo al riparo.

    Giovedì 11 aprile, alle ore 9.30, verrà esposto in cattedrale il mezzobusto argenteo del santo conservato nel museo diocesano di arte sacra e verrà accesa la lampada votiva, quale segno di ringraziamento e di venerazione. Sabato mattina, alle ore 11.45 in cattedrale, l’arcivescovo con tutti i sacerdoti della città e i fedeli che vorranno, durante un breve momento di preghiera, affideranno la città e la diocesi al santo patrono prima di raggiungere in processione piazza Sant’Oronzo per la cerimonia pubblica. (ansa)

News dal Network

Promo