Fondazione Tito Schipa. Interrogazione e richiesta audizione Pagliaro: “Legge ancora inattuata, dopo venti mesi da approvazione”

38 Visite

Nota del consigliere regionale Paolo Pagliaro, capogruppo La Puglia Domani

«Sono passati ormai venti mesi dall’approvazione della legge regionale per l’istituzione della Fondazione Tito Schipa. Era il 26 luglio 2022 e sembrava un traguardo finalmente raggiunto, dopo il mio lungo lavoro di preparazione e scrittura e la concertazione in Commissione Cultura, con l’avallo del presidente Michele Emiliano. Ma quella legge, tanto sospirata per dare il giusto riconoscimento ad un vero e proprio mito del belcanto, conosciuto e amato in tutto il mondo, si è arenata senza avere ancora attuazione. Tito Schipa ha avuto il merito di portare nel mondo, grazie al suo talento straordinario, il nome di Lecce, del Salento e della Puglia. Da qui la mia proposta – che ha trovato il sostegno dell’allora assessore alla cultura Massimo Bray e di numerosi colleghi consiglieri, oltre che del presidente Emiliano – di intitolare a Tito Schipa una fondazione regionale degna della sua fama, con organizzazione e dotazione economica all’altezza. 

Sulla mancata attuazione di questa legge ho già chiesto conto con una lettera al governatore, a maggio 2023, rimasta senza risposta. Ecco perché ho presentato una interrogazione urgente e una richiesta di audizione in commissione Cultura, per fare il punto sullo stato dell’arte. Il mio intento è mettere mattoni concreti per la realizzazione di un progetto importante con obiettivi alti: ricerca e divulgazione su vita e opere di Tito Schipa, recupero e valorizzazione del liceo musicale che porta il suo nome a Lecce, istituzione di un museo. La fondazione è pensata per diffondere e promuovere la cultura musicale su scala regionale, nazionale ed internazionale: un’opera di valorizzazione imponente e a 360 gradi, che chiama in causa anche altri soggetti privati e pubblici interessati a collaborare, partendo da un fondo patrimoniale di 350mila euro già stanziati. L’atto costitutivo della Fondazione Tito Schipa, secondo la legge approvata a luglio 2022, si sarebbe dovuta compiere entro il 2022. E invece ancora non c’è nulla di concreto…   

Confido nella sensibilità della presidente della sesta Commissione, Lucia Parchitelli, perché l’audizione del presidente Emiliano e del capo Dipartimento Cultura, Aldo Patruno, sia convocata in tempi strettissimi, per uscire finalmente da questo stallo e avviare la realizzazione della Fondazione Tito Schipa».

News dal Network

Promo