All’Evoo School si studia olio da ulivi monumentali della Puglia

26 Visite

All’Evoo school a Roma si studia l’olio extravergine di oliva frutto degli ulivi monumentali della Puglia, con identità tracciata dal campo alla bottiglia.

Lo comunica Coldiretti Puglia in una nota, spiegando che sono «355mila gli esemplari già censiti con la carta di identità», con l’obiettivo di «tutelare un patrimonio inestimabile della più grande fabbrica green del Sud Italia».

Coldiretti ricorda che «gli Evo da ulivi monumentali della Puglia sono al centro della sperimentazione digitale dell’app Ulìa, l’applicazione mobile per la tracciabilità dell’olio extravergine di oliva prodotto da olivi monumentali della Regione Puglia che ha coinvolto».

«Uno scenario produttivo – prosegue – nel quale nove famiglie su dieci in Italia consumano olio extravergine d’oliva tutti i giorni, con una crescente attenzione verso il prodotto di qualità che ha favorito la nascita di corsi e iniziative grazie alla fondazione della prima scuola nazionale dell’olio extravergine d’oliva Evoo school Italia, promossa da Unaprol, Coldiretti e Campagna amica».

News dal Network

Promo