Calcio Lecce, impresa sfiorata: i salentini mettono alle corde la Roma, ma la sfida giallorossa termina in parità

53 Visite

Seconda partita con la porta inviolata e secondo risultato utile consecutivo. La cura di Luca Gotti sembra dare i suoi frutti anche contro una big come la Roma. Nella sfida tutta giallorossa, il Lecce si prende un punto prezioso in ottica salvezza, anche se è un risultato che sta stretto ai salentini. Il primo brividio arriva subito per i padroni di casa, con la parata di Wladimiro Falcone che salva su un colpo di testa ravvicinato del compagno di squadra Valentin Gendrey. La Roma si dimostra pericolosa anche con il sostituto di Paulo Dybala, Tommaso Baldanzi: un mancino a giro che sfiora il palo della porta salentina preoccupa l’intera tifoseria del Lecce. I padroni di casa con il passare dei minuti crescono e prendono campo, creando il primo pericolo per la porta di Mile Svilar con un tiro potente ma impreciso di Roberto Piccoli. Il gioco e le idee di Gotti si vedono sempre più con il passare della partita: dopo una bella uscita dalla propria retroguardia, Antonino Gallo taglia in due la squadra di Daniele De Rossi con una cavalcata incredibile, ma non trovando la via del gol (per deviazione).

La Roma si ferma e il Lecce gioca rendendosi pericoloso più volte con l’attaccante in prestito dall’Atalanta. La partita diventa sempre più intensa e con continui cambi di fronte. L’occasione più grande capita proprio ai giallorossi salentini: dopo un contropiede perfetto, Patrick Dorgu solo contro il portiere avversario non inquadra la porta. A metterci il marchio sulla partita è sempre il solito Falcone con un’uscita coraggiosa su Houssem Aouar, rimasto libero di tirare in porta. Il Lecce si riversa in avanti e mette sotto assedio l’area di rigore della Roma, ma non trovando mai la via del gol. Termina quindi 0-0 una sfida ricca di occasioni, ma che mette in mostra una crescita importante del team salentino.

Foto: ANSA

News dal Network

Promo