Giornata Mondiale del Teatro, ricorrenza curata dal Centro Italiano dell’International Theatre Institute – Iti Unesco, che ha sede a Lecce

31 Visite

Nella giornata di ieri, si è tenuto il tanto auspicato incontro presso gli uffici della Direzione di Cittadella della Carità, così come comunicato alle OO.SS da S.E. l ‘ Arcivescovo Mons. Miniero sabato scorso e richiesto fortemente dalla CISL FP e FP CGIL. In tale circostanza, con la certezza  che il dialogo, la chiarezza e la trasparenza siano le chiavi necessarie per un processo risolutivo dell’annosa vertenza, sono emerse alcuni aspetti chiarificatori pervenuti dal dott. Luigi Gianciotta, componente del CDA della Cittadella della Carità.

1) Il concordato prefallimentare sarà presentato entro i primi 15 giorni di aprile , e dovrà garantire i livelli occupazionali odierni;

2) Prima di allora saremo riconvocati per l’illustrazione dello stesso nel dettaglio;.

3) Il prossimo stipendio dovrebbe essere  erogato entro il 10 aprile poiché ci sono ancora  le risorse economiche necessarie;

4) Si  attende a breve il parere della Regione Puglia alle Controdeduzioni inviate dalla Fondazione e la riapertura delle attività;

5) Per la sospensione delle attività ambulatoriali e di degenza,  saranno utilizzate le ferie pregresse,  in primis per coloro i quali hanno un monte ore ferie arretrato del 2021 /2022 molto elevato,  questo almeno  fino alla riapertura delle attività che dovrebbero ripartire se la Regione revoca il provvedimento subito dopo le festività pasquali ;

6) In attesa delle  nuove ispezioni dei Vigili del fuoco, sono presenti in struttura h24 le GUARDIE DEI FUOCHI che  vigileranno sulla sicurezza dei lavoratori e dell’utenza;

A margine dell’incontro, al quale ha partecipato anche la la dott.ssa Luciana Nigro, Direttrice Amministrativa della Cittadella della Carità, Flavia Ciraci in quanto Segretaria Territoriale della  CISL FP,  ha ribadito che d’ora in avanti si esigeranno relazioni sindacali chiare, trasparenti e  costanti nel tempo.
In considerazione di quanto premesso permane comunque lo stato di agitazione,  fino alla completa risoluzione della vertenza in atto e saremo  pronti ad intraprendere tutte le azioni sindacali necessarie a tutela dei diritti dei lavoratori  e sindacali, fino allo sciopero.

News dal Network

Promo