Giovane di Lecce morto ad Amsterdam, trovata sim vicino al corpo

25 Visite

E’stata rinvenuta una sim, risultata intestata al padre e in uso al telefono del giovane accanto al corpo del 20enne leccese rinvenuto privo di vita martedì scorso lungo i binari della Holendrecht metro station di Amsterdam.

Ma il cellulare non sarebbe stato trovato, né sul luogo del ritrovamento del cadavere né a casa.
Un elemento questo che aprirebbe ulteriori interrogativi.

La salma resta ancora a disposizione dell’autorità giudiziaria olandese per l’espletamento in queste ore dell’autopsia e degli esami tossicologici che dovranno accertare l’eventuale presenza di sostanze che possano aver alterato lo stato psico-fisico della vittima.

I genitori di Alessio intanto sono rientrati in Salento. Gli amici lo ricordano con parole di affetto sui social, continuando a dubitare che possa essersi tolto la vita. Davanti alla sua vecchia scuola, il liceo Siciliani, campeggia uno striscione con la semplice scritta “Ciao Alessio”. (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo