A Castrignano de’ Greci e Corigliano d’Otranto proseguono gli appuntamenti con La scuola Viva! sul paesaggio

34 Visite

Dal 12 al 16 marzo proseguono a Castrignano de’ Greci e Corigliano d’Otranto gli appuntamenti con La scuola Viva! sul paesaggio, avviata all’interno dell’articolato progetto di socialità e formazione Viva – tante belle cose, pensato per gli over 50 (in particolare vedovi e vedove) ma che coinvolge cittadine e cittadini di tutte le età.

Martedì 12 e mercoledì 13, dalle 17 alle 19, da KORA – Centro del contemporaneo a Castrignano de’ Greci si terrà un percorso di co-progettazione per ripensare, insieme alla comunità, il centro visite all’interno del Parco Pozzelle. Il Parco ospita infatti circa cento pozzelle (“ta fréata” in lingua grika), serbatoi scavati nella roccia profondi dai quattro ai sei metri utilizzati per la raccolta dell’acqua. Il nuovo centro visite sarà il punto di partenza per percorsi esperienziali che permetteranno di riscoprire la storia del luogo e delle sue pozzelle, sviluppare un senso di appartenenza alla comunità, promuovere la partecipazione attiva alla cultura del territorio.

Mercoledì 13 marzo dalle 11 alle 16 nell’Istituto comprensivo di Corigliano d’Otranto le piccole e i piccoli di due classi della primaria si divertiranno con i giochi medievali costruiti e prodotti nel laboratorio di falegnameria Mpara l’arte, dedicato al “saper fare con quello che si ha” e guidato da Enrico Antonaci di Pause, realtà specializzata da 10 anni in progetti di arredo a basso impatto fondati su vintage, recupero e relooking. In un laboratorio artigianale come nella vita, senza sprechi e con il buon senso, si possono costruire “tante belle cose”, nuove, funzionali e esteticamente accattivanti partendo dal recupero dell’esistente. Moltissimi erano gli hobby e i passatempi medievali, dagli scacchi, alla zara, dal filetto all’Alquerque, antenato della dama. Giochi da tavola che riempivano le giornate della corte e che rendevano la vita non così noiosa come crediamo.

Giovedì 14 marzo dalle 11:30 alle 13:30 da Kora – Centro del contemporaneo a Castrignano de’ Greci spazio a Tessere il griko. Il laboratorio – tenuto da Ada Facchini e Maria Chiara Pataleo per una classe della locale scuola primaria – è ispirato alle tradizioni della tessitura e del ricamo, alla valorizzazione della lingua grika e a un’opera pubblica collettiva a cura dell’artista Muna Moussie di prossima realizzazione a Castrignano.

Venerdì 15 e sabato 16 dalle 17 alle 19 il Castello Volante di Corigliano d’Otranto ospiterà due incontri nell’ambito della festa per i beni culturali accessibili pensata per raccontare al pubblico “Il castello di tutte e tutti”, progetto sostenuto dal Ministero della Cultura per consentire una più ampia partecipazione alla cultura nell’ambito dell’avviso pubblico per la rimozione delle barriere fisiche e cognitive in musei, biblioteche e archivi. Negli ultimi nove mesi, le tre imprese culturali e creative – Multiservice Eco, Coolclub e Big Sur – che dal 2017, insieme al Comune di Corigliano d’Otranto, coordinano il progetto di valorizzazione del Castello De’ Monti (vincitore del Bando della Regione Puglia per la valorizzazione degli attrattori culturali), hanno lavorato con l’Aps 34° Fuso e l’Università del Salento per rendere l’antica fortezza, integrando tecnologia e umanità, un luogo più aperto e accessibile da chiunque.

Dopo l’apertura dell’Officina dei saperi, l’attivazione della Banca del tempo e un fitto calendario di eventi e iniziative, da circa un anno Viva – tante belle cose ha avviato una vera e propria scuola. In programma corsi, laboratori, workshop e processi innovativi alla riscoperta dei luoghi, tra richiami ancestrali e nuovi linguaggi. In questi mesi la finalità della scuola è stata duplice: formare operatori per supportare i comuni nella valorizzazione turistico-culturale e lavorare sul benessere che viene dalla partecipazione alla vità della comunità.

Venerdì 22 e sabato 23 marzo dalle 15 alle 19 il Castello Volante di Corigliano d’Otranto accoglierà un corso di mosaico. I partecipanti realizzeranno uno scorcio del mosaico pavimentale della locale parrocchia di San Nicola suddiviso in pannellini di legno di cm 20×20 che saranno poi assemblati.

Lunedì 25 marzo dalle 17 alle 19 nelle sale di Palazzo De Donno a Cursi la psicologa Silvia Errico curerà l’incontro Sto con te. Il percorso è rivolto a tutte le persone che desiderano sviluppare sensibilità e intuito tramite un’esperienza creativa focalizzata sul contatto con sé stessi e con gli altri. Attraverso l’uso del disegno e delle immagini, i contenuti personali di ciascun individuo possono trovare un modo, un tempo e un luogo per essere. Non importa essere artisti, ma desiderare esprimere il proprio mondo interno, con una disposizione interiore proiettata al cambiamento.

Il progetto Viva, pensato per gli over 50 (in particolare vedovi e vedove) e aperto a tutte le generazioni, che mira al benessere, alla crescita culturale, alla condivisione di conoscenze e talenti, è promosso da Ecomuseo della Pietra Leccese, Coolclub, 34° Fuso, Gruppo Fratres di Cursi, Lilt – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Lecce e sostenuto dal Bando Volontariato 2019 di Fondazione Con il Sud.

News dal Network

Promo