La caverna delle meraviglie per Ci vuole un fiore – famiglie a teatro a Campi Salentina

48 Visite

Prosegue la rassegna Ci vuole un fiore – famiglie a teatro promossa da Factory Compagnia Transadriatica nel progetto Teatri del nord Salento. Domenica 10 marzo (ore 17:45 – ingresso 8/6 euro) nel Teatro Carmelo Bene di Campi Salentina la Fondazione TRG di Torino proporrà “La caverna delle meraviglie”, drammaturgia di Paola Fresa con Mariajosé Revert Signes e la regia di Emiliano Bronzino (dai 3 anni). Partendo dalle riflessioni sul bene comune e sul vivere in comunità, Platone ci spinge a ragionare sul destino della vita individuale e sociale degli uomini. In questo primo capitolo del Progetto Repubblica i piccolissimi sono accompagnati in un viaggio alla scoperta di oggetti fantastici e di come, oltre il rapporto tra l’oggetto e il bambino, si possano sviluppare percorsi ideali di comprensione del mondo in cui viviamo. Sophia (incarnazione della sapienza) si trova fuori dalla caverna in cui ha vissuto gran parte della sua vita. Dopo vari tentennamenti decide di rientrare nel cuore della caverna per far scoprire ai bambini e alle bambine, attraverso un fittizio gioco di ombre che alla fine si materializzeranno, la vera realtà delle cose meravigliose che la vita ci regala e delle risorse che ognuno di noi ha e può mettere a disposizione della propria comunità. Prima dello spettacolo (ore 16:30 – ingresso gratuito con prenotazione al 3207087223) appuntamento con il laboratorio “Ad occhi chiusi”, esplorazione sensoriale a cura di BlaBlaBla. Info e prenotazioni 3208607996 / 3207087223 / 3403129308 – www.facebook.com/legamiteatridelnordsalento.

Partita a ottobre, la rassegna fino a maggio propone venti spettacoli di realtà pugliesi e nazionali e laboratori a cura di BlaBlaBla. Le compagnie Fondazione Sipario Toscana, TAM Teatromusica, Cicogne Teatro, Teatro del drago, La Baracca – Testoni Ragazzi, Teatro Giovani Teatro Pirata, inQuanto teatro, Compagnia Burambò, La Piccionaia, Fondazione TRG, Crest, Teatro Koreja, Drogheria Rebelot, Principio Attivo Teatro e Factory Compagnia Transadriatica coinvolgeranno gli spettatori più piccoli e tutta la famiglia portando con sé tante favolose storie con spettacoli già apprezzati da critica e pubblico in giro per l’Italia e all’estero e nuove produzioni. «È tempo di costruire spazi d’ascolto e di gioco, di meraviglia e di scoperta. Tempo di cercare luoghi in cui sognare, sperimentare, crescere insieme. Il teatro può regalarci questo tempo prezioso di condivisione tra genitori e figli, tra gli adulti e i bambini di cui si prendono cura, perché l’arte può davvero accogliere e sublimare questa nostra necessità», spiega il direttore artistico Tonio De Nitto. «Condividere con tante amministrazioni pubbliche un’idea di futuro, ci ha permesso di ospitare le migliori compagnie teatrali che dell’esperienza della relazione con le nuove generazioni fanno il perno della loro ricerca. Fiabe della tradizione, racconti contemporanei e scritture originali, le più classiche tecniche narrative e inedite sperimentazioni ci regaleranno un tempo denso di significati, un tempo in cui ci auguriamo crescano i valori dell’uguaglianza e del rispetto, un tempo in cui l’esperienza dell’arte e della bellezza porterà ciascuno ad esprimere il miglior sé e a gustare il valore delle differenze. Un tempo di domande immutabili e di utopie tutte da immaginare».

La rassegna Ci vuole un fiore – Famiglie a teatro fa parte del progetto Teatri del nord Salento, promosso da Factory Compagnia Transadriatica in collaborazione con BlaBlaBla, con il sostegno di Ministero della Cultura, Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese, delle amministrazioni comunali di Campi Salentina, Guagnano, Lecce, Leverano, Novoli, Trepuzzi e della Biblioteca OgniBene di Lecce. Info e prenotazioni 3208607996 / 3207087223 / 3403129308 – www.facebook.com/legamiteatridelnordsalento.

News dal Network

Promo