Lecce, sit-in Cobas davanti la sede della Regione Puglia

68 Visite

Continua la protesta di Cobas per la salvaguardia dei livelli occupazionali del personale che svolge da moltissimo tempo i servizi Ispe presso le cooperative anche alla luce della pronuncia del Tar di Lecce e per i vincitori del concorso di pulitori in Sanitàservice e per il Seus 118. 

«Chiediamo o la risoluzione immediata per queste 58 famiglia o le dimissioni dell’intero consiglio di amministrazione di Ispe perché non hanno dato le risposte giuste che servivano sia all’ente e ai lavoratori» dichiara Giuseppe Mancarella dei Cobas.

«Abbiamo diverse vertenze aperte che non trovano soluzioni, – prosegue Mancarella -la prima è quella relativa a Sanitàservice Lecce e dove c’è un concorso per 59 pulitori che ormai da due anni attendono da per lavorare, cosa che non avviene» 

News dal Network

Promo