Focus group per Titolo collettivo a Castrignano de’ Greci

44 Visite

Proseguono gli incontri di formazione e confronto di Titolo Collettivo – Una rete per le biblioteche di comunità. Il progetto promosso da Ramdom, Kora, 34° Fuso e Magma in collaborazione con Unione dei comuni della Grecìa salentina, Polo Biblio-Museale di Lecce e LegaCoop Puglia, finanziato dalla Regione Puglia con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, propone azioni di formazione, co-progettazione e partecipazione rivolte ad amministratori pubblici, operatori culturali, bibliotecari, sottoscrittori del Patto della Lettura, per trasformare sempre più le biblioteche (in particolare quelle dei comuni di Corigliano d’Otranto, Cutrofiano e Castrignano de’ Greci) in servizi pubblici, accessibili, gratuiti, riconoscibili e soprattutto partecipati dalla comunità di riferimento.

Giovedì 29 febbraio (ore 18 – ingresso libero) la Biblioteca di Kora – Contemporary Art Center di Castrignano de’ Greci ospiterà il secondo focus group organizzato per indagare la qualità dei servizi bibliotecari. Maria Chiara Campanale, Chiara Pantaleo ed Eugenio Santigliano (operatori volontari del Servizio civile universale di Castrignano de’ Greci), infatti, servendosi delle conoscenze acquisite durante la formazione di Vittoria De Luca ed Elisabetta Iacobbe di LegaCoop Puglia condurranno i partecipanti nella “Tela del libro”. Un incontro che servirà per individuare aspettative, bisogni, atteggiamenti e opinioni sui servizi per la lettura. L’attività è rivolta ai lettori e alle lettrici dei gruppi di lettura, agli utenti della biblioteca e a chiunque sia interessato a essere parte di una comunità più ampia.

Titolo Collettivo è un progetto promosso da una rete di enti del terzo settore che gestiscono luoghi culturali e relativi servizi bibliotecari di Castrignano de’ Greci (Ramdom Aps, Kora – Centro del Contemporaneo), Cutrofiano (34° Fuso Aps, Museo della Ceramica e Biblioteca comunale) e Corigliano d’Otranto (Magma APS, Trame libere all’interno del Castello De’ Monti). In linea con altre esperienze già avviate nella Grecìa Salentina, il progetto punta sui temi della creatività e dei linguaggi del contemporaneo da sviluppare in luoghi di alto interesse storico e artistico, per divulgare l’idea che tramite le buone pratiche culturali si possa avere una crescita del tessuto sociale ed economico.

News dal Network

Promo