Alessandro Baricco, Roberto Cotroneo e Paolo Fresu alla Liberrima di Lecce

36 Visite

Domenica 18 febbraio la libreria Liberrima in Corte dei Cicala a Lecce ospita una lunga giornata di emozioni con lo scrittore Roberto Cotroneo e il trombettista e compositore Paolo Fresu, protagonisti di un inedito dialogo su Chet Baker (ore 11) e Alessandro Baricco con il firmacopie del suo visionario romanzo Abel, uscito per Feltrinelli (ore 16).

Si parte alle 11 (ingresso libero), in collaborazione con Diffondiamo idee di valore, Conversazioni sul futuro e Good Vibes, con un inedito dialogo tra Paolo Fresu e Roberto Cotroneo sull’incredibile vita di Chet Baker. Un genio bellissimo e maledetto del jazz, uomo capace tanto di distruggere il proprio corpo con la schiavitù dall’eroina, quanto di far salire fino al cielo le note della sua tromba. Nel romanzo Chet (pubblicato nel 2022 da Neri Pozza e uscito per la prima volta nel 2011 con il titolo “E nemmeno un rimpianto”), lo scrittore si immerge nell’esistenza di questo mito del jazz: raccontando i suoi successi, l’antagonismo di sempre con Miles Davis, la sua fragilità umana. Fresu invece con il fortunato progetto “Tempo di Chet. La versione di Chet Baker” ha fatto rivivere uno dei protagonisti più controversi e discussi del Novecento, tra composizioni originali e standard cari al jazzista tanto maledetto quanto leggendario. Fresu è nel capoluogo salentino per presentare il progetto “Ferlinghetti”. Dopo i due sold out di sabato 17, sempre affiancato da Daniele Di Bonaventura (bandoneón), Dino Rubino (pianoforte) e Marco Bardoscia (contrabbasso), il musicista e compositore sardo si esibirà in serata alle 20 e alle 22 (info 3895359459 – goodvibesassociazione@gmail.com) da Nasca – Il teatro a Lecce, ospite dell’associazione Good Vibes – Musica Cultura Ambiente.

Alle 16, a oltre cinque anni dalla sua ultima visita a Lecce sempre da Liberrima, Alessandro Baricco sarà in libreria per il firmacopie di Abel, nuovo romanzo dello scrittore piemontese edito da Feltrinelli. Ha ventisette anni, Abel, quando diventa leggenda. Ha messo fine a una rapina sparando simultaneamente con due pistole contro obiettivi diversi. Un colpo detto il Mistico, che pochi sono in grado di mettere a segno con la sua precisione. È lo sceriffo della cittadina di un Ovest immaginario ed è innamorato di Hallelujah Wood, una donna che ha addosso una specie di mistero, mani piccole e labbra orientali. Anche lei lo ama: ogni tanto parte senza che lui sappia dove va – “passiamo senza fermarci, è inteso così” –, ma torna sempre. La madre di Abel, invece, anni prima se n’è andata per non tornare mai più. Ha preso i quattro cavalli migliori e ha lasciato lui, i fratelli e la sorella al loro destino. Una bruja una volta gli ha detto: “Sarà molto doloroso, ma un giorno, Abel, te lo prometto, nascerai”. Alessandro Baricco dà vita a uno straordinario romanzo che è una storia spirituale, sapienziale, e al tempo stesso un western dove la scrittura è geometrica e il racconto visionario.

News dal Network

Promo