Casili (M5S) deposita interrogazione sullo stato di degrado del tratto “Bosco-Pineta” a nord del territorio di Otranto

38 Visite

Il vicepresidente del Consiglio regionale Cristian Casili ha depositato una interogazione urgente indirizzata all’assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio e all’assessore all’Agricoltura Donato Pentassuglia sullo stato di degrado del tratto “Bosco-Pineta”, a nord del territorio di Otranto.

«Il territorio del Comune di Otranto – spiega Casili rientra tra gli otto Comuni della Provincia di Lecce ad alta pericolosità di incendio boschivo. Il sito in questione è altamente vulnerabile per quello che riguarda il rischio di incendi e, a causa della scarsa manutenzione, è privo di fasce protettive, di viali parafuoco, di percorsi idonei all’accesso tempestivo dei mezzi di soccorso e di quanto previsto dalla normativa regionale in materia di tutela del bosco. Parliamo di una situazione che si è venuta a creare in seguito alla tromba d’aria che si è abbattuta sulla zona nel 2022 e da allora è stato impossibile intervenire, nonostante l’ordinanza di esecuzione dei lavori notificata dal Comune di Otranto, perché i terreni sono di diversi proprietari che non riescono ad accordarsi tra loro. Si tratta di lavori urgenti che vanno eseguiti, secondo la normativa, entro il 14 marzo 2024. Il ‘Bosco Pineta’ confina con un tratto di pineta facente parte del villaggio Conca Specchiulla, che d’estate è intensamente abitato e frequentato dai turisti,  e un ipotetico incendio determinerebbe gravi danni alle strutture abitative e metterebbe ad elevato rischio l’incolumità di turisti e residenti. Il sito ricade in area SIC e il venir meno del bosco e dell’habitat boschivo, danneggerebbe tutto il contesto locale, perché ne modificherebbe l’apporto di luce e di calore, oltre che l’aspetto visivo».

Nell’interrogazione si chiede agli assessori competenti se siano a conoscenza dello stato di degrado e di abbandono in cui versa il tratto “Bosco – Pineta”; quali azioni si intendano intraprendere per risolvere il problema e se non ritengano opportuno avviare una rapida perlustrazione dei luoghi in modo da evitare che un ipotetico incendio possa determinare gravi e irreparabili danni a persone e cose.

News dal Network

Promo