Omicidio Scazzi: Michele Misseri scarcerato di prima mattina, era accompagnato da legale

38 Visite

E’ stato scarcerato questa mattina intorno alle 7 dal penitenziario di borgo San Nicola a Lecce Michele Misseri, 69 anni, che ha finito di scontare la condanna a otto anni per soppressione di cadavere nel processo per l’omicidio della nipote 15enne Sarah Scazzi avvenuto ad Avetrana, in provincia di Taranto, il 26 agosto del 2010. L’uomo, grazie alla buona condotta, allo scomputo relativo alla legge sulla liberazione anticipata e al decreto ‘svuotacarceri’, ha ottenuto una riduzione di pena di 400 giorni. Misseri era accompagnato dal suo avvocato difensore, Luca La Tanza. Per ora, da quanto si apprende, non sarebbe ancora tornato nella sua casa di Avetrana in via Deledda, la stessa dove, secondo la ricostruzione processuale, avvenne il delitto per il quale sono state condannate all’ergastolo in Cassazione, a febbraio 2017, la figlia Sabrina Misseri e la moglie Cosima Serrano.

News dal Network

Promo