«Scesi dalla barca, la gente subito lo riconobbe», il caffè spirituale di mons. Savino

[epvc_views]

CAFFÈ SPIRITUALE                             

  LUNEDÌ 05 FEBBRAIO 2024

SANT’AGATA, VERGINE

 E MARTIRE – MEMORIA

      ===☕️===

           —–•••—–

«Beata la vergine
che, rinunciando a se stessa e prendendo la croce,
ha imitato il Signore,
sposo delle vergini e principe dei martiri». 

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO

Quanti lo toccavano venivano salvati.

✠ Dal Vangelo secondo Marco (Mc 6,53-56).
In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli, compiuta la traversata fino a terra, giunsero a Gennèsaret e approdarono.
Scesi dalla barca, la gente subito lo riconobbe e, accorrendo da tutta quella regione, cominciarono a portargli sulle barelle i malati, dovunque udivano che egli si trovasse.
E là dove giungeva, in villaggi o città o campagne, deponevano i malati nelle piazze e lo supplicavano di poter toccare almeno il lembo del suo mantello; e quanti lo toccavano venivano salvati.
Parola del Signore.

MEDITAZIONE 

Santa Teresa d’Avila [(1515-1582)

carmelitana, dottore della Chiesa],

Esclamazioni, 16 

“Quanti lo toccavano guarivano”

      O vero Dio e mio Signore! Per l’anima afflitta dalla solitudine in cui vivo in tua assenza, è una grande consolazione sapere che sei ovunque. Ma a che pro, Signore, quando la forza dell’amore e l’impeto di questa pena crescono e il cuore si turba, sicché non possiamo più capire né conoscere questa verità? L’anima non sa nulla se non che è separata da te, e non accetta nessun rimedio. Infatti il cuore che ama molto non sopporta consigli né consolazioni all’infuori di  Colui che l’ha ferita; da lui solo attende la guarigione.

      Quando lo vuoi, Signore, guarisci sull’istante la ferita che hai inferto. O Diletto veritiero, con quale compassione, quale mitezza, quali bontà e tenerezza, con quali manifestazioni di amore guarisci le piaghe delle frecce del tuo amore! O mio Dio, sei il riposo di ogni pena. Che follia cercare rimedi umani per guarire coloro che sono feriti dal fuoco divino? Chi può sapere fino a che profondità va questa ferita, da dove viene, e come placare tale tormento? Quanto ha ragione la Sposa del Cantico dei cantici quando dice: “Il mio diletto è per me e io per lui” (Ct 2,16). Infatti l’amore che provo non può avere la sua origine nella bassezza del mio amore. Eppure, o mio Sposo, per quanto basso sia il mio amore, come mai esso supera ogni cosa creata per giungere al suo creatore?

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE 

Donaci, o Signore, la tua misericordia
per intercessione di sant’Agata, vergine e martire,
che sempre ti fu gradita
per la forza del martirio e la gloria della verginità. Per il nostro Signore Gesù Cristo.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

             ******

«Gesù annunciava il vangelo del Regno
e guariva ogni sorta di malattie e infermità nel popolo». (Cf. Mt 4,23)

In Cristo Gesù, Figlio di Dio, vero Dio e vero Uomo, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.+ don Francesco

News dal Network

Promo