Calcio Lecce, al fotofinish: la perla di Dorgu regala i tre punti preziosi contro la Fiorentina

55 Visite

Una partita controversa e ricca di episodi, ma che rappresenta in pieno sia le difficoltà che il grande cuore della squadra di Roberto D’Aversa. Partenza più che incoraggiante certificata dalla traversa di Mohamed Kaba prima e poi dalla punizione di Remì Oudin, che porta in vantaggio il Lecce. I giallorossi per buona parte di gara hanno letteralmente dominato una Fiorentina inerme e assente. A salvare gli ospiti dal raddoppio sono quasi sempre le mani di Pietro Terracciano e i legni (come anche quello colpito da Nikola Krstovic). Eppure nella ripresa le solite amnesie giallorosse riportano in partita la squadra di Vincenzo Italiano: Rolando Mandragora rimane liberissimo di poter calciare un pallone velenoso e preciso che beffa Wladimiro Falcone.

La luce si spegne alle prime difficoltà, come più volte capitato negli ultimi tempi e la Viola prende campo, anche se lasciando campo alle ripartenze insidiose del Lecce. La frittata, che vale il sorpasso degli ospiti, è del portiere giallorosso. Una nuova intollerabile e pesante disattenzione che regala l’1-2 a Lucas Beltran. La Fiorentina alza la pressione e per i giallorossi sembra essere notte fonda, ma il cuore e la voglia incarnate da Roberto Piccoli valgono il pareggio in una partita che ancora non ha visto il suo momento più alto. Schemi saltati e solo la voglia di portarla a casa, i giallorossi di rabbia e agonismo recuperano una palla fondamentale a centrocampo e si riversano in attacco per cercare il gol partita, quella rete che viene realizzata da un piattone chirurgico di Patrick Dorgu. Tre punti pesantissimi per una squadra che ha mostrato di crederci fino alla fine.

Foto: Gianlucadimarzio.com

News dal Network

Promo