Lecce, processo case popolari: parlano anche l’ex Sindaco ed un parlamentare

36 Visite

Processo case popolari: a Lecce si torna in aula passerella con illustri nomi come testimoni. Tra essi anche l’ex Sindaco Perrone che ha specificato: “Monosi non ha mai agito senza il consenso della giunta”.

Stando a quanto si apprende l’ex primo cittadino leccese ha in sostanza confermato il contenuto delle dichiarazioni già rese dinanzi al collegio composto dal presiedente, dal giudice e dalla giudice, da uno dei principali imputati. In aula è stato ricordato che il regolamento comunale finito sotto la lente della Procura fu approvato all’unanimità e accolto con grande favore dall’attuale sindaco. Anche di quest’ultimo, la difesa di aveva inizialmente chiesto l’ascolto, salvo poi rinunciare.

«Associazione a delinquere? Le uniche pressioni che abbiamo ricevuto erano quelle dei cittadini. Tutte le scelte erano condivise in armonia e in ragione delle forti problematiche sociali, avevamo deciso di non accelerare sugli sfratti» : tra i passaggi, in sintesi, dei principali della deposizione dell’ex Sindaco in merito all’accusa che gli alloggi popolari fossero stati assegnati in cambio di voti. Per l’ex Sindaco il suo ex assessore non ha mai agito in piena autonomia ma sempre consultandosi con lui. In aula ha depositato anche un parlamentare, che invece non è mai stato iscritto in questo procedimento.

News dal Network

Promo