FERMIAMOLI!

19 Visite

Se fossi sicuro del rispetto delle norme da parte di tutti, penserei di avere interlocutori veri e decisioni da assumere convergenti. Ma, ossessionato dal dubbio che i furbetti siano sempre in agguato, così come, in occasione della pandemia da Covid, hanno mostrato di trasgredire le regole a cui gli altri sono stati obbligati, diventa un approccio dialettico non facile, anche con coloro che dicono di “saperla lunga”.

Non è passato molto tempo dalle azioni esercitate dai furbetti del vaccino. Le abbiamo dimenticate? Abbiamo dimenticato quelli che superavano tutte le graduatorie e le liste di attesa per essere i privilegiati dell’inoculo? Che fine hanno fatto? Che fine ha fatto l’inchiesta che li riguardava?  Siate sicuri che loro, i furbetti, sono tutti pronti in attesa della prossima malattia per esercitare un loro diritto, in quanto furbi. 

A proposito della prossima pandemia, di cui si conosce per certo l’accadimento ma non quando si verificherà, il direttore dell’OMS, sempre lui, Tedros  Adhanom Ghebreyesus, nell’ultimo incontro a Davos in Svizzera, ha già   provveduto a fornire una dettagliata relazione sulle caratteristiche di virulenza dell’agente patogeno che ci colpirà e sulle gravi conseguenze che ne deriveranno dalla malattia. Ovviamente, in assenza di specifica terapia, affidata alla somministrazione di un vaccino già in fase di elaborazione, un vaccino appartenente alla famiglia degli RNA, la cui azione terapeutica è stata ampiamente documentata dagli studi eseguiti sui sopravvissuti alla sua precedente somministrazione.

In una prospettiva senza uguali, è stato descritto per tutti noi un prossimo futuro fiorente, protetti dalla amorevole azione terapeutica   della pozione magica, fornita grazie alle iniziative filantropiche dei soliti noti.

Nel piano pandemico 2024- 2028 è previsto l’obbligo all’inoculo  per i renitenti al vaccino!. Significa che ci sarà una guerra fra tutti noi, fra coloro che dovranno rispettare gli ordini balordi loro imposti e quelli che dovranno subire o accettare le conseguenze di questi comandi. Si prospetta una guerra fratricida. 

A tutti i bacchettoni viene augurata buona fortuna!   Fra le tante parole e frasi bislacche che gli è stato consentito di affermare, anche la condita presenza di una serie di bellicose iniziative in procinto di attuazione che stanno per inaugurare   la nuova stagione delle disavventure. Lui il Tedros ha addirittura preannunciato che   se per il prossimo maggio 2024 i Paesi membri dell’OMS, non avranno ancora siglato l’accordo sul trattato Pandemico e le modifiche al Regolamento sanitario internazionale, per affrontare la prossima malattia X, “……. se questa generazione che ha esperienza di prima mano non riuscirà a farlo non credo che potrà farlo la prossima”!   

A questo personaggio è stato consentito di minacciare   il mondo intero, preannunciando una moria venti volte più alta della precedente pandemia, senza che nessuno lo abbia   fermato!  Siamo tuttora impotenti nelle mani di chi  sta riproponendo un nuovo genocidio mascherato da azione filantropica? Siamo ancora in trepidante attesa nella speranza che qualcuno decida di darci una mano mentre   ci consoliamo con discorsi filosofici ispirati dalle festività? Oppure abbracciamo tutti insieme la convinzione fideistica di esprimere una supplica rivolta ad un addetto ricevitore universale, di cui pochi eletti conoscono l’indirizzo? 

 Auguro tanta buona salute a gran parte dei nostri politici di ogni ordine e grado ma anche mi auguro che possano continuare a sostenere, così come hanno fatto fino a ora, la fede nel cosi detto vaccino tanto da dichiararsi   tutti vaccinati convinti.

Gli italiani non dimentichino di essere stati abbandonati proprio nei momenti in cui serviva una guida decisa, stabile, con la barra dritta.  Questi politici sono riapparsi arroganti dopo il Covid in occasione delle votazioni successive mischiando fra di loro, gruppi di affaristi, venduti, doppiogiochisti, ominicchi, sciacquini.

Pensare che fosse finita, era un errore.  Adesso ci stanno riprovando! L’OMS, organismo mondiale della sanità, chiede di modificare il piano pandemico internazionale e il Regolamento sanitario internazionale, per potersi arrogare il diritto di stabilire se esiste in una Nazione l’emergenza sanitaria e quindi poter decidere in maniera dittatoriale le iniziative da imporre. Perché venga approvato il piano pandemico sono necessarie i due terzi delle preferenze dell’Assemblea, mentre per approvare il regolamento internazionale è sufficiente il voto della metà dei paesi membri. La informazione ufficiale come al solito, informa poco o niente, ha molto imparato a latitare, meglio a disinformare, mentre tutto sta accadendo in un vergognoso accondiscendente silenzio. 

Siamo in guerra, e i nostri nemici sono le istituzioni che dovrebbero proteggerci. In ogni guerra sono necessari i combattenti, gli strateghi, i comandanti, ma in questa guerra abbiamo bisogno soprattutto di   eroi.

UGO LOMBARDI

News dal Network

Promo