Perché no? – Modelli di governance per una rete di biblioteche per il progetto Titolo Collettivo a Castrignano de’ Greci

22 Visite

Martedì 23 gennaio (dalle 16 alle 20 – ingresso gratuito su prenotazione bit.ly/47Fwbui) nella Biblioteca di KORA – Contemporary Art Center a Castrignano de’ Greci, con “Perché no? – Modelli di governance per una rete di biblioteche” proseguono gli incontri di formazione e confronto di Titolo Collettivo – Una rete per le biblioteche di comunità. Il progetto promosso da Ramdom, Kora, 34° Fuso e Magma in collaborazione con Unione dei comuni della Grecìa salentina, Polo Biblio-Museale di Lecce e LegaCoop Puglia, finanziato dalla Regione Puglia con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, propone azioni di formazione, co-progettazione e partecipazione rivolte ad amministratori pubblici, operatori culturali, bibliotecari, sottoscrittori del Patto della Lettura, per trasformare sempre più le biblioteche (in particolare quelle dei comuni di Corigliano d’Otranto, Cutrofiano e Castrignano de’ Greci) in servizi pubblici, accessibili, gratuiti, riconoscibili e soprattutto partecipati dalla comunità di riferimento.

Dopo aver discusso negli scorsi mesi, tra esperienze e buone pratiche, di strategie di comunicazione, fundraising, cooperazione, bilancio sociale, benessere e salute, durante questo sesto appuntamento si parlerà della costruzione o del consolidamento di reti di biblioteche. Dopo gli interventi di Vincenzo Santoro (responsabile Dipartimento Cultura, Turismo e Agricoltura di ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Luigi De Luca (coordinatore dei Poli Biblio museali della Regione Puglia), saranno illustrati i processi partecipativi che hanno portato alla costituzione e alla definizione della governance di due interessanti sistemi bibliotecari. Alessandro Agustoni e Luciano Barrilà parleranno dell’esperienza di CUBI – Culture biblioteche in rete, esperienza che dal 2015 raccorda l’attività di settanta biblioteche dell’area est della Città Metropolitana di Milano e della provincia di Monza e della Brianza e che da poco si è trasformato in Azienda speciale consortile; Andrea Cacciatore racconterà invece il neonato Sistema Bibliotecario del Capo di Leuca, beneficiario del Fondo regionale pugliese di sostegno ai sistemi bibliotecari intercomunali, che coinvolge Alessano, Castrignano del Capo, Corsano, Montesano Salentino, Patù, Presicce-Acquarica e Salve. Partendo da queste esperienze, l’incontro sarà l’occasione per un confronto sulle opportunità di progettazione, governance e finanziamento in Italia e, in particolare, nella regione Puglia.

Titolo Collettivo è un progetto promosso da una rete di enti del terzo settore che gestiscono luoghi culturali e relativi servizi bibliotecari di Castrignano de’ Greci (Ramdom APS, Kora – Centro del Contemporaneo), Cutrofiano (34° Fuso APS, Museo della Ceramica e Biblioteca comunale) e Corigliano d’Otranto (Magma APS, Trame libere all’interno del Castello De’ Monti). In linea con altre esperienze già avviate nella Grecìa Salentina, il progetto punta sui temi della creatività e dei linguaggi del contemporaneo da sviluppare in luoghi di alto interesse storico e artistico, per divulgare l’idea che tramite le buone pratiche culturali si possa avere una crescita del tessuto sociale ed economico.

News dal Network

Promo