Calcio Lecce, a testa alta: sconfitta amara per i giallorossi all’Olimpico, ma la prestazione resta positiva

76 Visite

Una partita maschia, a tratti forse anche troppo. C’era tanto in palo per le due squadre e questo si è percepito fin dai primi minuti, ma alla fine è stata la Lazio con l’invenzione di Luis Alberto per Felipe Anderson a ottenere i tre punti. Il primo tempo è stato caratterizzato da tanti interventi e accenni di rissa placati dalla grande tempra dell’arbitro Maria Sole Ferrieri Caputi. Il primo tempo è ricco di errori da una parte e dall’altra, nessuna squadra vuole concedere occasioni e solo qualche azione individuale sembra poter sbloccare il match. Tra proteste varie e primi cartellini sventolati, la prima frazione conduce ad una ripresa ancora più dura e complicata. A sbloccarla quasi subito è la Lazio con i suoi due migliori giocatori: Luis Alberto trova Felipe Anderson libero e il tiro del brasiliano non lascia scampo a Wladimiro Falcone.

Abbondano i cartellini, ma non le occasioni e principalmente sarà così per quasi tutta la gara. Il Lecce non subisce tantissimo e spesso con il suo gioco prova  insidiare la porta avversaria, ma senza trovare la via del gol. La partita termina con i padroni di casa vincitori di una partita difficile in termini di nervi, ma che non fa assolutamente sfigurare e non inguaia il Lecce. I giallorossi tornano con l’amaro in bocca, ma consapevoli di aver tenuto bene campo e avversario per tutta la sfida. 

Foto: ANSA

News dal Network

Promo