Esposto al Must di Lecce manoscritto settecentesco restaurato

36 Visite

Sarà esposto per la prima volta al pubblico nel museo storico di Lecce – Must, da domani – nell’attesa di essere custodito nella nuova sede dell’archivio storico comunale nel complesso degli Agostiniani – un manoscritto settecentesco, donato qualche anno fa al Comune dall’avvocato Giorgio Aguglia, e che è stato appena restaurato.
   

Il manoscritto risale al 1777 ed è una commedia musicale inedita, intitolata Il merito premiato o sia Don Ciccio Nicolini eletto giudice di Lecce, che irride alle beghe politiche nell’ambito dell’amministrazione cittadina e alla elezione del giudice di Lecce.

Rimasto a lungo in un armadio, è stato oggetto di un approfondito intervento di restauro, completamente manuale, senza l’utilizzo di mezzi meccanici, da parte della restauratrice specializzata in libri, stampe e documenti antichi, Antonella Aprile.

Sull’opera, infatti, sottolinea il Comune, erano presenti, danni – lacune, strappi, compattamenti e camminamenti di insetti – che ne avevano compromesso l’integrità. “Il lavoro eseguito – riferisce la nota – ha permesso il recupero di quest’opera di pregio, che, all’epoca della sua donazione, è stata anche studiata e trascritta in italiano corrente dalla studiosa Giovanna Fumarola Costanzo. Sia la restauratrice sia la studiosa interverranno domani pomeriggio nella sala conferenze del Must, all’incontro di presentazione del restauro insieme col sindaco Carlo Salvemini e all’assessora alla Cultura Fabiana Cicirillo. (ansa)

News dal Network

Promo