Regione Puglia, sì a Statuto del Consorzio Unico Bonifica

37 Visite

La Giunta regionale ha ratificato la conclusione del procedimento di approvazione dello Statuto del Consorzio Unico di Bonifica Centro Sud Puglia. Risale all’anno 2017 la Legge pugliese n.1 che dispone la nascita del Consorzio Unico formato dai comprensori ricadenti nei perimetri dei sopprimendi Consorzi Bonifica commissariati : Terre d’Apulia, Stornara e Tara, Arneo e Li Foggi.

In data 9 novembre 2023 il Commissario dei quattro Consorzi trasmette al Servizio Bonifica e Irrigazione della Regione la determina “ Approvazione Statuto Consorzio Unico Centro Sud Puglia con integrazioni e modifiche della IV Commissione del Consiglio regionale della Puglia”.

Quindi presidente e assessori regionali, concluso l’iter amministrativo, prendono atto del provvedimento del Commissario, accolgono le relative osservazioni pervenute alla Segreteria Generale della Giunta Sezione Supporto Legislativo.

Il Consorzio Unico, sede in Bari, soggetto a vigilanza della Regione subentra nell’esercizio delle funzioni dei soppressi Consorzi di Bonifica, nell’esecuzione degli interventi e gestione delle opere agisce con modalità e procedure improntate ai principi di trasparenza, imparzialità, efficienza e economicità.

L’Assemblea dei consorziati è composta dai proprietari degli immobili ricadenti nell’area consortile che siano in regola con il pagamento del contributo, dai conduttori dei medesimi immobili.

Nove i membri del Consiglio di amministrazione : sette eletti dall’Assemblea dei consorziati, un rappresentante dei Comuni che si trovano, in tutto o in parte, nel comprensorio consortile, un rappresentante delle Province e/o Città Metropolitane designato dalla Giunta regionale. Dura in carica cinque anni, elegge a maggioranza assoluta il presidente e il vicepresidente. Ai componenti è dovuto un gettone di presenza onnicomprensivo per ogni riunione, ai singoli consiglieri spetta un rimborso spese di trasferta sopportate per la partecipazione alla seduta purchè rigorosamente documentate.

Il Revisore Unico è nominato con decreto del presidente della Giunta regionale a seguito di avviso pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.

Il Consorzio per assicurare la massima conoscibilità dell’azione amministrativa garantisce la pubblicazione online di atti, documenti e informazioni a rilevanza esterna.

I proprietari di beni immobili, agricoli e extragricoli, situati nel perimetro di contribuenza che traggono beneficio dalle opere di bonifica condotte dal Consorzio Unico sono obbligati all’esborso dei contributi di bonifica relativi alla spesa per manutenzione esercizio e governo delle infrastrutture di bonifica e per il funzionamento del medesimo Consorzio.

Nell’avviso emesso per il versamento della quota consortile deve essere indicato il tipo di beneficio e l’immobile a cui il tributo richiesto si riferisce.

News dal Network

Promo