Castrum, i vincitori del Premio nazionale Folk & World promosso dall’associazione Sud Ethnic di Cutrofiano

31 Visite

Il gruppo calabrese Castrum, la cantante salentina Consuelo Alfieri e il duo formato da Beppe Dettori e Raoul Moretti sono i vincitori nelle varie categorie della settima edizione del Premio nazionale Folk & World. Nata nel 2015, la manifestazione dedicata a band ed esperienze italiane attive nel folk e nella world music, è promossa e ideata dall’Aps Sud Ethnic in collaborazione con Li Ucci Festival di Cutrofiano, MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza, Festival di Musica Popolare di Forlimpopoli e in partenariato con il magazine online BlogFoolk. Sin dalla prima edizione (con una pausa nel 2020 e 2021 a causa delle restrizioni da Covid19) il riconoscimento ha assegnato varie menzioni speciali e concesso la possibilità ai vincitori di esibirsi nel corso dei tre festival coinvolti.

A settembre il programma della quattordicesima edizione de Li Ucci Festival accoglierà i Castrum, vincitori del Premio Nazionale Folk & World e ambasciatori da quasi dieci anni della cultura musicale del sud Italia attraverso l’attento recupero di canti e balli della tradizione. A Cutrofiano e al MEI di Faenza si esibirà invece Consuelo Alfieri che conquista non solo il “Premio Nazionale Folk & World – Nuove Generazioni”, dedicato agli under 35, ma, grazie al bando NuovoImaie, un contributo per l’organizzazione e la promozione di un tour. Il progetto solista della cantante, da alcuni anni tra le voci più apprezzate dell’Orchestra della Notte della Taranta, è ispirato alla “musica del mondo” e alla ricchezza della danza popolare salentina, rivisitate e riproposte grazie a brani inediti capaci di coinvolgere gli spettatori con la loro energia catartica e liberatoria.

Il “Premio Scuola musica popolare”, infine, è stato assegnato al duo formato dal cantante e chitarrista sardo Beppe Dettori, già voce dei Tanzenda, e dall’arpista italo svizzero Raoul Moretti, che al Festival di Musica Popolare di Forlimpopoli proporrà i pezzi originali in italiano, sardo, inglese, portoghese e dialetto lombardo “lagheé” dal sound originale. Ai vincitori anche un ricordo in ceramica, forma d’artigianato di qualità che accomuna Cutrofiano e Faenza. Nel corso delle precedenti edizioni il Folk & World è stato vinto da Armonauti, Canusìa e Tramas (2015), Sleego, Hosteria di Giò, N. Espiral e, con premi extra, Sancto Ianne e La Sornette (2016), Mi Linda Dama, Luigi Palumbo & Aquarata, DiaDuit (2017), Beike Moro, Lamorivostri, Soballera (2018), Dahlia, Saber System, I Trillanti e Civico 22 (2019). Manutsa, Ensemble Terra Mater, Amakorà e Coro Farthan (2022). Info liuccifestival.it – 3776954833.

News dal Network

Promo