‘Eliporto abusivo in resort a Oria’, indagato il commissario per i giochi del Mediterraneo

44 Visite

Al noto imprenditore, commissario per la realizzazione delle opere e presidente del Comitato organizzatore dei Giochi del Mediterraneo Taranto 2026, è stato notificato un avviso di conclusione delle indagini dal pm della Procura di Brindisi per due presunti abusi edilizi nella fase di realizzazione del “Lena Resort” a Oria (Brindisi) della società di cui era amministratore unico.

Uno riguarda il cosiddetto eliporto, sequestrato nel settembre 2021 dalla Guardia forestale, l’altro una piscina asseverata come antecedente al 1967. La notizia è riportata sull’edizione barese de La Repubblica.

In particolare, viene ritenuta irregolare la realizzazione della pista per l’atterraggio e il decollo degli elicotteri, che nel settembre 2021 era stata scoperta e sequestrata dai carabinieri forestali in località Palombara. Con Ferrarese è indagato anche il progettista 63enne: i due hanno venti giorni di tempo per presentare eventualmente memorie difensive o farsi interrogare. «Chiariremo tutto. Il tecnico – ha dichiarato l’indagato – ha ritenuto che bastasse una semplice Scia e non un’autorizzazione paesaggistica. Ma è tutto più che trasparente».

News dal Network

Promo