A Lecce prosegue Kids – Festival del teatro e delle arti per le nuove generazioni

37 Visite

Dopo le prime quattro giornate di appuntamenti dal 28 al 31 dicembre e la pausa di Capodanno, da martedì 2 a sabato 6 gennaio a Lecce (info, programma e biglietti kidsfestival.it), tra spettacoli di teatro, danza, circo, narrazione e linguaggi innovativi della scena contemporanea e incontri, performance e attività di formazione, prosegue la decima edizione di KIDS – Festival del teatro e delle arti per le nuove generazioni dedicata al tema “Che la festa cominci”. Immancabili anche in questa decima edizione l’Operazione Robin Hood, il biglietto sospeso che rende Kids ancora più inclusivo, e il laboratorio per piccoli critici teatrali. Le Manifatture Knos accoglieranno una mostra delle illustrazioni realizzate per ogni edizione del festival a cura dell’artista Ilaria Guarducci e una selezione dei momenti più belli di questi dieci anni attraverso lo sguardo dei fotografi ufficiali Eliana Manca e Giovanni William Palmisano. Il festival Kids è ideato e organizzato da Factory Compagnia Transadriatica e Principio attivo teatro con il sostegno di Ministero della Cultura, Regione Puglia, Comune di Lecce, Teatro Pubblico Pugliese, Trac – Teatri di residenza artistica, Futuro Presente, Fondazione Nuovi mecenati in collaborazione con Polo Biblio-Museale di Lecce, Assitej Italia, Chain Reaction, BlaBlaBla, le biblioteche L’AcchiappaLibri e OgniBene, CPK Lecce, Manifatture Knos e Cirknos.

Martedì 2 gennaio sul palco del Teatro Apollo torna a Kids la Compagnie de la libertè del mimo e clown francese Julién Cottereau, considerato l’erede di Marcel Marceau, solista nello spettacolo “Saltimbanco” per Il cirque du soleil. Alle 20:30 l’artista, apprezzato dalla critica e acclamato dal pubblico, sarà in scena con Imagine toi! (dai 5 anni – in replica anche mercoledì 3). Tra rumori e fischi irrompe un personaggio che appare un misto tra Buster Keaton e un Pinocchio cresciuto troppo velocemente. Cottereau, con semplicità e grazia, dà vita a un mondo di mostri e principesse, di tenerezza ed emozioni. Uno spettacolo poetico e adatto per tutte le età che celebra la gioia e la meraviglia dell’essere bambini. La quinta giornata partirà già alle 10 nella biblioteca Acchiappalibri con i laboratori del Kids Village, una moltitudine di sguardi differenti sul mondo dell’infanzia, a cura di BlaBlaBla in collaborazione con tante realtà. Dalle 16 alle 19 (repliche ogni 30 minuti per due spettatori – fino al 6 gennaio) al Convitto Palmieri parte la Casa mobile a pedali, piccolo viaggio poetico dove accadono cose di Principio attivo teatro con Cristina Mileti e Francesca Randazzo e musiche originali di Leone Marco Bartolo: un’esperienza intima pensata per uno spettatore per volta, invitato a visitare una piccola casa di legno su ruote, trainata da un risciò a pedali. Alle 17, 18 e 19 nella Chiesa degli Agostiniani gli spagnoli Farrés Brothers con Dentro la tana (dai 3 ai 7 anni – in replica mercoledì 3). Scritto dal naturalista pioniere Ernest Thompson Seton all’inizio del XX secolo, il racconto di Birbantino narra la storia di un piccolo coniglio che viene lasciato solo nella sua tana perché la madre è uscita in cerca di cibo. Dalle 18 alle Manifatture Knos, Factory Compagnia Transadriatica proporrà Piccolo sushi, nuovo spettacolo coprodotto con Fondazione Sipario Toscana, di Tonio De Nitto con Michela Marrazzi e la sua marionetta (dai 5 anni – in replica mercoledì 3 alle 17:30). Piccolo Sushi è la storia di un ragazzino che cerca se stesso e il suo posto nel mondo. In un angolo sperduto del Giappone, si ritrova, senza volerlo, schiacciato dalle aspettative della sua famiglia, quelle di portare avanti l’attività ereditata, la vendita del pesce da strada. Ma Sushi, pur mettendocela tutta, non riesce proprio perché i suoi occhi immaginano, le sue mani creano e la sua mente viaggia lontano. Uno spettacolo che indaga con delicatezza il tema della propria realizzazione e dell’identità.

Mercoledì 3 gennaio prende il via il Focus dedicato al teatro delle idee del regista e drammaturgo Fabrizio Pallara che, da più di vent’anni, con la compagnia Teatro delle apparizioni propone spettacoli tout public. Alle 10:45 e alle 11:45 sui treni storici del Museo Ferroviario della Puglia, Pallara sarà tra i protagonisti del terzo appuntamento di In viaggio con le storie, piccolo festival della narrazione per l’infanzia. Ad accogliere gli spettatori, un capostazione clown e il suo immancabile assistente e tre vagoni pronti a trasformarsi in teatri e scenari straordinari per ogni storia. Il viaggio ospiterà dunque Fabrizio Pallara con All’improvviso, Francesco Stefanizzi con Il gigante egoista e Daria Paoletta con L’usignolo. Alle 16 alle 18 da Nasca – Il teatro il primo dei due appuntamenti con le Fiabe da tavolo interpretate da Desy Gialuz (anche giovedì 4 alle 10:30 e 16:30). Il focus sarà completato dallo spettacolo Kafka e la bambola viaggiatrice (venerdì 5 alle 20:30 e sabato 6 alle 17 al Teatro Paisiello) e un incontro da Nasca (giovedì 4 alle 11.30), occasione per ragionare attorno alle forme e ai linguaggi che permettono di parlare alle nuove generazioni, e agli adulti che hanno accanto. Tornando al programma della giornata, alle 10 nella biblioteca Acchiappalibri spazio ai laboratori del Kids Village, una moltitudine di sguardi differenti sul mondo dell’infanzia, a cura di BlaBlaBla in collaborazione con tante realtà. Dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19:30 al Convitto Palmieri (repliche ogni 30 minuti per due spettatori) al Convitto Palmieri con Casa mobile a pedali. Alle 11 sul palco del Teatro Koreja la Compagnie de la libertè con A fleur de mots (dai 10 anni) con Fane Desrues (piano e voce) e Julien Cottereau (mimo). Questi due innamorati condividono a turno il palco, combinando la poesia con il canto e il mimo, la letteratura o il burlesque, l’emozione e la risata. Alle 17, 18 e 19 nella Chiesa degli Agostiniani gli spagnoli Farrés Brothers con Dentro la tana (dai 3 ai 7 anni – anche mercoledì 3 gennaio). Dalle 17:30 alle Manifatture Knos, Factory Compagnia Transadriatica proporrà Piccolo sushi, nuovo spettacolo coprodotto con Fondazione Sipario Toscana, di Tonio De Nitto con Michela Marrazzi e la sua marionetta (dai 5 anni). Alle 19 sempre alle Manifatture Knos lo spagnolo Guillem Albà con Ma Solitud (dai 10 anni – in replica anche giovedì 4 alle 18.00 e 20.30). Alle 20:30 al Teatro Apollo, seconda replica di Imagine toi! con Julién Cottereau (dai 5 anni).

Giovedì 4 gennaio, nell’ambito del progetto Chain Reaction con le masterclass Pasta Madre, Kids ospiterà due momenti di scambio e incontro. Alle 11:30 da Nasca – Il teatro si parlerà del teatro delle idee di Fabrizio Pallara mentre alle 15 nel Convitto Palmieri si aprirà una finestra sulla realtà teatrale nel Mediterraneo con Servet Aybar, direttrice per i teatri statali turchi e fondatrice e creatrice del festival internazionale di teatro per bambini “Little Ladies, Little Gentlemen” di Ankara, e l’israeliano Alain Baczinsky, esploratore e diffusore racconta la sua esperienza di teatro per le nuove generazioni in Europa. Alle 10 nella biblioteca Acchiappalibri nuovi laboratori del Kids Village. Dalle 10 alle 12:30 e dalle 16 alle 19:30 al Convitto Palmieri (repliche ogni 30 minuti per due spettatori) al Convitto Palmieri la Casa mobile a pedali. Alle 10:30 e alle 16:30 da Nasca Il teatro, per il Focus dedicato a Fabrizio Pallara, tornano le Fiabe da tavolo (dai 4 anni). Alle 17 al Teatro Koreja la Compagnia Dimitri/Canessa e Pilar Ternera con L’Orso felice (dai 3 ai 6 anni), spettacolo Vincitore di Inbox Verde 2023 e Miglior spettacolo Festival Internazionale Teatro di Lugano 2023. Lo spettacolo, tratto da L’orso che non c’era di Oren Lavie, indaga il tema dell’identità in modo poetico e leggero, come solo un Orso Felice può fare. Alle 17, 18 e 19 al Convitto Palmieri l’associazione culturale Zebra di Verona con la danza di Miss Lala al Circo Fernando con Marigia Maggipinto, storica interprete del Tanztheater di Wuppertal, realtà fondata da Pina Bausch (dai 6 anni – in replica anche venerdì 5 alle 16, 17 e 18). La performer compone in tempo reale un racconto in cui a tratti riemerge la sua danza, animata da un corpo che parla e danza allo stesso tempo, fedele al testamento spirituale di una delle più grandi artiste del Novecento. Alle 18 e alle 20:30 alle Manifatture Knos lo spagnolo Guillem Albà con Ma Solitud (dai 10 anni – in replica anche giovedì 4 alle 18.00 e 20.30). Un viaggio di venticinque minuti dalla commedia alla poesia, con le mani come punto di partenza. Questa parte del corpo che ci riporta al tangibile, al quotidiano e all’artigianale, e ci riconnette con la comunità. Alle 19 sempre alle Knos il Teatro Le Giravolte con Zio Mondo di Francesco Ferramosca con Ludovica Ciardo e Matteo Padula (dai 5 anni). Si gioca e si racconta con attori, immagini e figure tra rima e musica prendendo in prestito fiaba e filastrocche di Bruno Tognolini.

Venerdì 5 gennaio alle 10 nella biblioteca Acchiappalibri con i laboratori del Kids Village, una moltitudine di sguardi differenti sul mondo dell’infanzia, a cura di BlaBlaBla in collaborazione con tante realtà. Alle 10:45 e alle 11:45 sui treni storici del Museo Ferroviario della Puglia nuova mattinata con l’immancabile appuntamento In viaggio con le storie, piccolo festival della narrazione per l’infanzia. Ad accogliere gli spettatori, un capostazione clown e il suo immancabile assistente e tre vagoni pronti a trasformarsi in teatri e scenari straordinari per ogni storia. Il viaggio ospiterà Il gigante egoista con Francesco Stefanizzi e L’usignolo con Daria Paoletta, Le storie di Zio Zachi con Renato Grilli. Dalle 10 alle 12:30 e dalle 16 alle 19:30 al Convitto Palmieri (repliche ogni 30 minuti per due spettatori) continua la Casa mobile a pedali di Principio attivo teatro. Alle 17 alle Manifatture Knos la compagnia genovese Meraki Teatro con Il volo, ovvero la signora Ida alla fermata del bus (spettacolo vincitore del Premio Vimercate Festival dei Ragazzi 2023) di e con Simona Gambaro per la regia di Antonio Tancredi (dai 4 anni – in replica sabato 6 alle 11). Un piccolo atto teatrale che racconta la paura e la gioia del lasciarsi trasformare dalla vita. Crescere, cambiare, scoprirsi diversi, volare. Alle 16, 17 e 18 al Convitto Palmieri l’associazione culturale Zebra di Verona con la danza di Miss Lala al Circo Fernando con Marigia Maggipinto, storica interprete del Tanztheater di Wuppertal, realtà fondata da Pina Bausch (dai 6 anni). Alle 17 al Teatro Koreja la Compagnia Dimitri/Canessa e Pilar Ternera con L’Orso felice (dai 3 ai 6 anni), spettacolo Vincitore di Inbox Verde 2023 e Miglior spettacolo Festival Internazionale Teatro di Lugano 2023. Lo spettacolo, tratto da L’orso che non c’era di Oren Lavie, indaga il tema dell’identità in modo poetico e leggero, come solo un Orso Felice può fare. Alle 18:30 alle Manifatture Knos la compagnia Principio Attivo Teatro sarà sul palco con La favola di Peter che scoprì il peso dell’ombra con Silvio Gioia e la regia di Giuseppe Semeraro (dai 6 anni – in replica sabato 6 alle 18). Un linguaggio visivo onirico, poetico e ironico che parla a tutte le età attraverso la magia delle ombre. Alle 20:30 al Teatro Paisiello, per il focus delle idee di Fabrizio Pallara, appuntamento con Kafka e la bambola viaggiatrice  con Desy Gialuz e Valerio Malorni (dai 7 anni – replica sabato 6 alle 18). Dentro una scena essenziale e con l’aiuto di videoproiezioni, che animano i luoghi, le fantasie e il viaggio straordinario della bambola, si sviluppa un dialogo profondo tra i due protagonisti, capace di dare un ordine alla realtà e di trasformare il dramma della perdita in un’occasione di crescita. Un incontro tra umanità, tra condizioni diverse, diversi tempi della vita, ma dentro un’esperienza che appartiene a tutti: crescere, cambiare, lasciar andare.

Sabato 6 gennaio gran finale alle 19:30 alle Manifatture Knos con Circus cabaret (dai 5 anni) a cura di CirKnos – Scuola di Circo in collaborazione con Compagnie Tau e Compagnia Los Filonautas con la partecipazione di Dario e Rocco Cadei, Giorgia Basilico, Chiara De Pascalis, Emilia Taurisano, Andreas Hecker Valentin, Carlos Landaeta Meneses, Anna Saragaglia ed Elena Costa “Mime”. Dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19:30 al Convitto Palmieri (repliche ogni 30 minuti per due spettatori) ultimi repliche di Casa mobile a pedali. Alle 11 alle Manifatture Knos la compagnia genovese Meraki Teatro con Il volo, ovvero la signora Ida alla fermata del bus (spettacolo vincitore del Premio Vimercate Festival dei Ragazzi 2023) di e con Simona Gambaro per la regia di Antonio Tancredi (dai 4 anni). Alle 17 al Teatro Paisiello, per il focus delle idee di Fabrizio Pallara, appuntamento con Kafka e la bambola viaggiatrice (dai 7 anni) mentre alle 18 alle Manifatture Knos la compagnia Principio Attivo Teatro tornerà con La favola di Peter che scoprì il peso dell’ombra con Silvio Gioia e la regia di Giuseppe Semeraro (dai 6 anni).

News dal Network

Promo