Capodanno in Salento: È di dieci feriti e cinque incidenti stradali il bilancio della notte di San Silvestro

56 Visite

A Lecce e provincia, sono tre le persone vittime dei botti di Capodanno, nonostante i sequestri ingenti di materiale esplodente effettuati negli ultimi giorni da parte delle forze dell’ordine. Il caso più grave a Gallipoli, dove un uomo è stato colpito dal lancio di un grosso petardo. Ha riportato ustioni alle braccia ed alle mani. Un altro soggetto, a Lecce, mentre era intento a maneggiare materiale esplodente, è rimasto ferito in seguito allo scoppio, che gli ha causato fratture alle mani e danni agli occhi. A Monteroni, invece, la vittima delle esplosioni ha riportato ferite ad una mano.

Ad essere coinvolte in incendi sono state cinque auto, e alcuni cassonetti. Il primo intervento dei caschi rossi è stato registrato a Galatina, intorno alle ore 21:40 circa, per spegnere un incendio che coinvolgeva alcuni cartoni in prossimità di un’attività commerciale. Nello stesso orario, i colleghi di Veglie erano occupati a Squinzano, precisamente in via San Pio 10, per fronteggiare un principio di incendio che ha coinvolto una Lancia Y, di proprietà di un 74enne del posto.

Circa un’ora dopo, altri due incendi hanno interessato veicoli. Il primo, a Galatone, dove una Jeep ha preso fuoco. Il secondo, invece, a Torre San Giovanni di Ugento, ha riguardato un furgone Iveco Daily, appartenente ad un 34enne del posto, parcheggiato in via Settembrini.

Una Renault Clio ed una Fiat 600 sono gli ultimi due veicoli ad essere oggetto di intervento dei i vigili del fuoco di Lecce, poco dopo l’una di notte.

Cinque i sinistri sulle strade leccesi. Il primo, a Lecce, intorno alle ore 7:30, in viale Giovanni Paolo II, all’altezza dello stadio, ha coinvolto una Ford Focus. Il conducente del mezzo ed il passeggero sono stati trasportati in codice rosso presso l’ospedale “V. Fazzi” di Lecce.

Il secondo incidente, invece, è avvenuto sulla SS16, la Lecce-Maglie, all’altezza dello svincolo per San Donato. Quattro le persone rimaste ferite in seguito all’impatto, alcune delle quali trasportate in codice rosso presso i nosocomi di Scorrano e Copertino.

Alle 21.40 circa, sulla SP Arnesano Lecce, un incidente stradale ha coinvolto una Fiat Panda e una Fiat 600. Una delle due occupanti del veicolo, rimasta incastrata nelle lamiere, è stata estratta dai vigili del fuoco e affidata alle cure dal personale 118, che ha disposto il trasporto in ospedale.

A Tiggiano, poco dopo le 4, una Fiat Punto con a bordo due persone è finita contro un muro, colpendo in pieno un palo adiacente, all’incrocio tra via Vittorio Veneto e via Sant’Ippazio. Sul posto, i vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase, i carabinieri di Alessano ed il 118, che ha provveduto al trasferimento dei feriti presso l’ospedale “Card. Panico” di Tricase.

Alle 21.40 circa, sulla SP Arnesano Lecce, un incidente stradale ha coinvolto una Fiat Panda e una Fiat 600. Una dei due occupanti del veicolo, rimasta incastrata nelle lamiere, è stata estratta dai vigili del fuoco e affidata alle cure dal personale 118 che ha disposto il trasporto in ospedale. Una Fiat Seat, infine, intorno alle cinque, ha terminato la sua corsa impattando contro la colonnina di erogazione carburante di una stazione di servizio, a Nociglia.

News dal Network

Promo